Equilibri di bilancio, Cinquepalmi (Trani a capo): «A cosa serve approvarli in consiglio se, dopo pochi giorni, la giunta li stravolge?»

In data 28 luglio il consiglio comunale ha approvato gli equilibri di bilancio 2017/2019 e le variazioni di assestamento delle voci di bilancio. Dopo appena 10 giorni, precisamente il 10 agosto, la giunta comunale ha apportato a quel bilancio di previsione 2017 appena approvato centinaia di variazioni.


Perché? Perché in consiglio comunale è stato approvato un bilancio che dopo soli 10 giorni ha subito centinaia di variazioni, ma questa volta in giunta? Non è pensabile che dopo 10 giorni qualcuno si sia accorto della necessità di modificare centinaia di voci del bilancio - in entrata e in uscita - e che quel qualcuno non sapesse, una settimana prima, che vi fosse già la necessità di farlo.


Questa è la risposta a quanti chiedono di discutere le questioni nelle sedi istituzionali, ossia in consiglio comunale: se quello di cui si discute in consiglio non è quello che poi si fa è facile comprendere come sia inteso dal sindaco e della maggioranza il ruolo del consiglio comunale.


Ma vediamo quali sono alcune variazioni della giunta.


In entrata vi sono i “Proventi violazione codice della strada” per 200 mila euro in aumento. La previsione di entrata sale a 1.150 mila euro di cui almeno il 50% (pari a 575.000 euro) deve essere vincolata alle esigenze della polizia locale, compreso il miglioramento della viabilità e i servizi destinati alle cosiddette “utenze deboli della strada”, cioè quelle due categorie di utenti (pedoni e ciclisti) non protette da strutture esterne, sia perché composta da bambini e anziani che risultano particolarmente a rischio in caso di incidenti stradali.


In uscita:


- le indennità di sindaco e assessori sono aumentate di 14.034,32 euro;


- il rimborso spese legali dipendenti e amministratori (non è dato sapere per quali contenziosi e per quali spese legali), con un capitolo di nuova istituzione, con uno stanziamento in aumento di 30 mila euro;


- Riduzione di 20.000,00 euro alla manutenzione immobili scuola materna che scende da 85.670,30 euro a 65.670,30 euro;


- combustibile e riscaldamento istruzione media in riduzione da 80 mila euro a 40 mila euro: taglio del 50%!!;


- Amet per spese per il trasporto scolastico, riduzione da 210 mila euro a 160 mila euro: manovra di economia sul servizio scolastico!;


- rimborso spese immobili scolastici in locazione passiva: anche qui abbiamo un capitolo di nuova istituzione con previsione in aumento di 14.500 euro, in netto contrasto con la tanto decantata riduzione operata agli immobili comunali;


- marketing feste patronali da 5 mila a 35 mila euro con un incremento di 30 mila euro: tardivo, in considerazione del fatto che la festa patronale, sebbene in ritardo, è finita due giorni prima della delibera in questione.


Per quanto riguarda Amiu, per i maggiori costi di trasporto rifiuti solidi urbani in discarica, riscontriamo una riduzione da 673.000 euro a zero: in meno 673.000 euro.


Quelle riportate sopra sono le variazioni di bilancio più significative, senza contare le centinaia di variazioni agli stanziamenti delle previsioni di cassa, per “allineare” le riscossioni e i pagamenti agli stanziamenti dei capitoli del bilancio 2017. Le variazioni agli stanziamenti di cassa, conseguenti ad errori nella loro quantificazione in sede di bilancio di previsione, non sono variazioni di competenza della giunta: la giunta comunale dovrebbe essere legittimata ad effettuare le variazioni di cassa solo quando c’è una variazione nel crono programma dei pagamenti e delle riscossioni, non certo per rimediare ad errori nella stima della cassa, commessi nella programmazione.


Così facendo si sottrae il controllo di legittimità che il consiglio comunale ha diritto di esercitare. Ed è proprio questo che si è verificato.


Il sindaco, gli assessori, i dirigenti e i consiglieri comunali sono consapevoli di quanto accade? Oppure approvano i provvedimenti senza entrare nel merito?


Maria Gazia Cinquepalmi - Consigliere Movimento Trani#ACapo

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Barbayanne

Notizie del giorno

Rifiuti abbandonati a Trani, Amiu cerca quattro unità lavorative per rimuoverli. Tutte le info VIDEO. Trani religiosa, la festa liturgica in onore di san Pio da Pietrelcina Coppa Italia di eccellenza pugliese: Bitonto-Trani è l'accoppiamento del secondo turno Da San Giacomo alle molotov, Procacci (Trani a capo): «Se quel soggetto lavora in una scuola, sia subito rimosso» Caso Supercinema, il comitato incontra il sindaco di Trani: «S'è impegnato ad attivarsi, lo talloneremo» L'Area urbastica di Trani si riprende il suo «vero» dirigente: ritorna l'ingegner Michele Stasi Comune di Trani o Aqp? Nell'attesa, il pericolo corre lungo via Falcone L'unione fa l'ambiente: Trani, il racconto di una domenica speciale di volontariato per ripulire porzioni di periferia Il «retrobottega» del centro storico di Trani torna pulito: merito degli Studenti democratici Sostegno al disagio, a Trani 1430 domande di accesso al Sia Red Poche emozioni, ma doppia imbattibilità confermata: Trani-Bitonto 0-0 Musica da vivere e cantare: al Polo museale di Trani, una bella notte al ritmo di blues Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana "Nuovi autori Trani", ciclo di incontri in biblioteca: primo appuntamento domani Giovedì prossimo la coroncina alla Divina Misericordia nella parrocchia di san Magno, a Trani Trani, il circolo Dino Risi si rimette in moto: domani, via agli incontri preliminari Iat di Trani, le iniziative di settembre. Martedì prossimo, esposizione di foto d'epoca Estate di Trani dal fondo di riserva e regolamento di polizia mortuaria: mercoledì prossimo torna a riunirsi il consiglio comunale Polo museale di Trani, la mostra dei Dialokids sarà fruibile fino al 17 ottobre Arsensum Trani, fino al 1mo ottobre collettiva d'arte Caso Supercinema e molto altro: è in edicola il nuovo numero de «Il giornale di Trani». «Ma dove vai, se il fuoristrada ce l'hai?». «A Trani, e ti mostro cosa posso fare» Piazza Cesare Battisti, rimosso il divieto: il lato tra via Prologo e via Beltrani adesso è libero Dialoghi di Trani, Dialokids e Polo museale nel nome della “convivialità delle differenze” Ufficio tecnico, anche Solo con Trani esprime critiche: da Irene Verziera giungeranno, anche proposte Renzi a Trani: «Io, per i luoghi della nostra magnifica Italia, a parlare con la gente» Renzi a Trani: «L'occupazione è aumentata, ma qui al Sud si può fare di più» Renzi a Trani, le reazioni degli amministratori locali del Pd: Avantario, De Laurentis, Ferrante Renzi a Trani, le contestazioni di Alternativa comunista e di Comitato bene comune: «Noi, contro la sua politica»
PUBBLICITA' RealSuole