Inchiesta della Procura di Trani sui vaccini, Ruggiero a Mentana: «Non si faccia disinformazione. Questo Paese ha bisogno di responsabilità e verità»

È in una lunga nota che l’ormai ex pm della Procura di Trani, Michele Ruggiero, risponde a Enrico Mentana, che nei giorni scorsi era stato sarcastico nei confronti della Procura in merito alla archiviazione dell’inchiesta sulla presunta correlazione tra vaccini e autismo.

«Gentile Direttore, sono certo che converrà con me – scrive Ruggiero - che quella che ormai denominiamo “disinformazione” non sia solo la narrazione o diffusione di false notizie (le cosiddette fake-news), ma anche (e direi soprattutto) quella più subdola ed insidiosa attività di narrazione “incompleta e superficiale” di notizie “vere”: una narrazione, quest'ultima, che rappresentando in modo parziale il fatto storico oggetto dell'informazione, lo deforma così deviandone la percezione, la conoscenza e l'apprezzamento nel destinatario (ed “utilizzatore finale”) dell'informazione.

In questi giorni si assiste - con riferimento all'intervenuta archiviazione dell'indagine sul potenziale nesso di causalità tra vaccini ed autismo (archiviazione, si badi bene, richiesta dal Pubblico Ministero) - ad una cinica deformazione della corrispondente informazione da parte di autorevoli testate giornalistiche, che hanno narrato di quella fisiologica evenienza data dalla archiviazione di un procedimento, come di una sorta di sconfessione di un'idea balzana o di una battaglia personale del Pubblico Ministero che aveva dato avvio all'indagine.

Dove sta, gentile Direttore, il “disservizio” informativo in questo caso? Sta nel trascurare e nell'omettere di informare l'opinione pubblica (su di un tema scottante ed attuale che interessa la salute e la vita dei nostri figli) in ordine ad alcune circostanze che, laddove narrate con completezza (e correttezza), avrebbero rasserenato non poco i cittadini rendendo loro un autentico “servizio”.

Non si è detto, e qui colgo l'occasione per tentare di colmare il deficit informativo, che:

1) il “fascicolo” di quella indagine è stato doverosamente aperto non per una qualche balzana curiosità personale del Pubblico Ministero, ma su articolata e puntuale denunzia di due cittadini, genitori di bimbi autistici, che corredavano la loro segnalazione alla Autorità Giudiziaria con una poderosa consulenza medico-legale che affermava la sussistenza di una relazione di causalità tra i vaccini pediatrici somministrati ai piccoli e l'autismo da cui gli stessi erano risultati affetti: di tal che l'apertura di un'indagine costituiva un preciso dovere per l'Ufficio di Procura investito da quella denunzia contenente una notizia di reato da vagliare;

2) il Pubblico Ministero ha disposto, doverosamente, una consulenza collegiale delicatissima facendo guidare il pool di esperti da un Dirigente dell'Istituto Superiore di Sanità al fine di assicurare “qualità” e autorevolezza alla valutazione tecnica;

3) a fronte delle conclusioni rassegnate dal collegio di esperti che, studiato il caso dei due bimbi e valutate le ulteriori emergenze delle indagini svolte dai Carabinieri del Nas, hanno smentito ed escluso ogni correlazione tra vaccini e autismo, il Pubblico Ministero immediatamente proponeva motivata richiesta di archiviazione per assoluta infondatezza della denunzia;

4) a seguito della pronta richiesta di archiviazione dell'indagine, i denunziarti hanno proposto al Gip - come è loro consentito dalla legge - opposizione alla richiesta di archiviazione del Pubblico Ministero;

5) il Gip ha, quindi, fissato apposita udienza in cui il Pubblico Ministero ha convintamente ribadito le ragioni della richiesta di archiviazione per infondatezza della iniziale denunzia (e della notizia di reato ad essa sottesa);

6) dopo alcuni mesi, quindi, il Giudice ha condiviso ed accolto la richiesta del Pubblico Ministero emettendo decreto di archiviazione.

Questi, in sintesi, i fatti: semplicemente nella loro sequenza storica e cronologica; è troppo pretendere che essi vengano narrati nella loro completezza?

Non si trattava, dunque - come si è voluto far credere da taluni media e da qualche direttore di testata giornalistica televisiva - di una “battaglia” ingaggiata da un Pubblico Ministero contro i vaccini; né si tratta di una battaglia “persa” a seguito di un'archiviazione (peraltro disposta dal giudice su precisa richiesta dell'organo inquirente): è, infatti, nella fisiologia del procedimento penale che un'inchiesta possa sfociare in una richiesta di rinvio a giudizio ovvero in una richiesta di archiviazione.

Sembra davvero che in ogni campo, non solo in politica, si cerchi sempre un “nemico” contro cui scagliarsi, qualcuno da demonizzare, pur di distrarre l'opinione pubblica dai veri problemi che giacciono irrisolti sul tappeto; ed è così che la 'disinformazione' finisce con l'alimentare dibattiti e polemiche in un Paese che avrebbe, invece, solo bisogno di maggiore Responsabilità e Verità. Cordialmente».

Michele Ruggiero

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Fondazione Seca

Notizie del giorno

VIDEO. Trani religiosa, la festa liturgica in onore di Santa Lucia, vergine e martire Il Natale è cultura: presentata la rassegna “Trani sul filo”. Grande novità, il tendone da circo in piazza Gradenigo Natale di Trani, 6.000 euro all'associazione Orizzonti per la consegna di pacchi alimentari per gli indigenti «La sbarra sul tetto», a Trani e nei migliori passaggi a livello Treni regionali, dieci minuti in meno per la tratta Foggia-Bari Ex casa del custode della Baldassarre di Trani, affidati i lavori per la riqualificazione Consiglio comunale di Trani, approvati quasi 260.000 euro di debiti fuori bilancio Consiglio comunale di Trani, approvato il regolamento sulle cittadinanze onorarie e benemerite Santo Graal di Trani, questa sera tributo a Jovanotti “Sere d’incanto 2018” a cura della Fondazione Seca di Trani: fino al 6 gennaio la mostra “Presepi dal mondo” Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana A Trani il teatro va a braccetto con i libri: dall'11 gennaio, la nuova rassegna dell'Impero con tre spettacoli in cartellone Enrico Vanzina a Trani: sarà ospite, questa sera, al circolo Dino Risi. Con lui, anche il ritorno di Marco Risi «Coni day», oggi manifestazioni a Barletta e Trani Trani, oggi festa alla scuola dell'infanzia "Fabiano" Vangelo e mondo a confronto: se ne parlerà questa sera a Trani A palazzo Beltrani, “Dicembre in musica”: ultimo appuntamento, domani Natale di Trani, villa Telesio aprirà domani Domani a Trani inaugurazione della nuova scuola dell’infanzia “Rodari” nel plesso "D'Annunzio" Domani, a Trani, giornata di educazione e prevenzione sanitaria su diabete e malattie respiratorie Domani, a Trani, presentazione del libro “Liberi dagli artigli” «Otto - L'abisso di Castel del Monte»: domani a Trani presentazione del libro e inaugurazione della mostra A Trani, domani, la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Natale di Trani, confermati i tre mercati di 16, 24 e 31 dicembre Fino a domenica, a palazzo Beltrani, esposizione di Toni D’Addato Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Natale di Trani, dieci eventi per bambini fino a domenica prossima Autismo, si apre la sede di Trani dell'associazione Contesto: domenica prossima l'inaugurazione alla Croce bianca Al via a Trani, da lunedì prossimo, la raccolta di giochi per bambini meno abbienti Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Natale di Trani, fino al 30 dicembre collettiva d'arte presso l'associazione Arsensum Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «E questo?» Project financing del cimitero di Trani, il Tar annulla l’aggiudicazione. Tomasicchio: «Continuano le illegittimità» Cimitero di Trani, lavori urgenti nella chiesa madre: impegno di spesa di 4.880 euro circa AGGIORNATO. Dal sindaco di Trani un panettoncino con lettera di scuse ai bimbi. Ma alla Montessori, montato il contatore, si rompe un tubo: riparato stamani Allargamento della strettoia di Pozzo piano a Trani, la soddisfazione del Comitato di quartiere Nel 17mo secolo monastero, oggi caserma: il vescovo visita la Guardia di finanza di Trani e la ringrazia per il suo operato Scherma Trani, Greta Ferri settima al Gran premio giovanissimi di Lucca
PUBBLICITA' Incos