Processo darsena, sorpresa: il Comune di Trani rinuncia a costituirsi parte civile. E non mancano i precedenti

Il processo è ufficialmente iniziato, ma il Comune di Trani non ne farà parte. Infatti, Palazzo di città non ha neanche presentato la richiesta di ammissione parte civile nel procedimento contro quattro imputati per ipotesi di reato legate agli appalti della darsena comunale. Difficilmente spiegabile il motivo per cui l'Area contenzioso abbia rinunciato alla volontà di costituirsi nel giudizio, nella misura in cui lo stesso riguarda strutture di proprietà del Comune di Trani il cui interesse legittimo a prendere parte al processo pareva fuori discussione.


Peraltro, non è la prima circostanza in cui Comune di Trani manca l'appuntamento con la costituzione parte civile in processi particolarmente significativi. Era già accaduto il 13 ottobre 2017, a causa della tardiva presentazione della richiesta in occasione dell'omicidio di Biagio Zanni, il cui processo è iniziato senza la presenza del Comune fra le parti ammesse.


Il secondo smacco è arrivato lo scorso 14 dicembre, quando Palazzo di città non è stato ammesso al rito abbreviato, in corso di svolgimento a Bari, contro gli imputati nell'inchiesta sulle estorsioni a Trani. In quel caso la domanda era stata presentata per tempo, ma respinta dal giudice del tribunale del capoluogo. Al contrario, nel parallelo processo in corso a Trani, per la posizione stralciata di un altro degli imputati di quell'inchiesta, il Tribunale locale ha ammesso il Comune di Trani.


Nell'attesa di conoscere le motivazioni alla base della rinuncia del Comune, evidentemente del tutto aprioristica, a prendere parte al processo, l'altra mattina si è celebrata la prima udienza, senza peraltro entrare nel merito della vicenda. Chiarito che non vi sarà alcun soggetto legittimamente costituito parte civile, il collegio si è aggiornato al prossimo 14 maggio per ascoltare, oltre gli imputati, un teste che svolse le indagini per conto della Procura della Repubblica: si tratta di Arcangelo Bellino, luogotenente in pensione della Capitaneria di porto.


Gli imputati sono l'ex dirigente e comandante della Polizia locale, Antonio Modugno, difeso da Claudio Papagno, il direttore di banchina, Attilio Cervone, difeso da Benedetto Ronchi, il responsabile dell'Ufficio appalti, Edoardo Savoiardo, difeso da Claudio Papagno, e l'ex segretario generale, Pasquale Mazzone, difeso da Maria Rosaria Di Cosmo.


Oggetto del processo, tredici determinazioni dirigenziali, per l'affidamento di lavori in darsena, approvate fra il 2009 ed il 2013, che l pubblico ministero, Silvia Curione, inquadra in un sistema di interventi "polverizzati", tesi ad aggirare il rispetto della normativa vigente in materia di scelta del contraente nei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, il tutto senza alcuna apprezzabile ragione di urgenza.


La difesa tenderà a dimostrare che l'urgenza fosse ravvisabile per tutti i provvedimenti adottati perché in quel momento storico, secondo la versione dei legali, la darsena cadeva a pezzi. A loro sostegno vi è una relazione tecnica che documenterebbe le profonde carenze strutturali di quel servizio, all'epoca dei fatti contestati.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Incos

Notizie del giorno

Scontro treni, nel procedimento la Regione Puglia è parte offesa Estorsioni a Trani, prime condanne: cinque anni a Regano, quattro e mezzo a Presta. Riconosciuta per entrambi l'aggravante mafiosa Trani, rifatta la segnaletica di piazza Albanese: da oggi, tolleranza zero per chi parcheggi sugli stop Furto o rottamazione, da Trani Santorsola presenta la proposta di legge per richiedere il rimborso del bollo auto Giornata europea contro la tratta, anche l’Oasi 2 di Trani nel progetto “La Puglia non tratta – insieme per le vittime” Contro la dispersione scolastica, parte da Trani il progetto di Legambiente Puglia “Scuola corsara” Nasce il Movimento del buongoverno. Parole d'ordine, «trasversalità e amore per Trani» AGGIORNATO. Ragazzo resta solo in casa e fa incendiare un divano: paura in uno stabile del centro storico di Trani Consiglio comunale, tutti approvati i debiti fuori bilancio per 288mila euro. Bagarre per quella riferita alla cava fumante di Trani Santo Graal di Trani, domani sera i Paipers Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Asperger, oggi libro e incontro al Polo museale di Trani Il Polo museale di Trani torna al centro della musica: sabato prossimo, esibizione degli artisti La Nena e Zhero A Trani, fino a domani, incontri su "Sovvenire", il sovvenzionamento alla Chiesa cattolica Dino Risi di Trani, "decimo ciak" domani A Trani, sabato prossimo, torna la raccolta alimentare "Il cibo del sorriso" “Famiglie al museo”, a palazzo Beltrani altri due appuntamenti: il successivo, domenica prossima “Come salvare una vita” con il massaggio cardiaco: evento domenica prossima a Trani Trani, “Domeniche d’autunno a Boccadoro”: secondo appuntamento, domenica prossima "Giocosamente": ogni martedì, all'Anteas Trani, allenamento alla memoria Trani religiosa, da mercoledì a sabato prossimi la festa in onore di San Michele Arcangelo. Il programma È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Fuorigioco» Elezioni provinciali, da Trani in corsa solo Avantario e De Toma. Esclusa la lista con Barresi e Corrado Elezioni provinciali, Lima: «Auspico che il Pd di Trani faccia chiarezza» A Trani sempre più consiglieri assenteisti: il presidente Ferrante si sfoga e ne valuta la possibile decadenza Trani, partito il restauro degli storici pali ottocenteschi: Amet annuncia l'inizio dei lavori Giornata alimentazione, Coldiretti: «In Puglia, il cibo più buttato è lo yogurt scaduto» Concomitanza con il Trani maschile: domenica Apulia-Napoli a Bisceglie. E Scarcella voterà per il nuovo presidente Figc «L'ottavo peccato», della Lega navale di Trani, in evidenza alla 50ma Barcolana di Trieste
PUBBLICITA' Ufficio 2000