VIDEO. Gestisce il traffico della droga anche dietro le sbarre: la Squadra mobile di Bari arresta 25 persone, una delle quali detenuta a Trani

Nelle prime ore della mattinata odierna, a Bari, Trani, Lecce e Potenza, la Polizia di Stato, a conclusione di un’articolata attività investigativa, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia e condotta dalla Squadra mobile di Bari, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, in carcere e ai domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Bari, nei confronti dei sottoelencati soggetti, esponenti di rilievo ed appartenenti ai clan “Mercante” e “Strisciuglio”.

Custodia cautelare in carcere:

Giuseppe Mercante, detto “Pinuccio il drogato” e “Compà Peppe”, nato a Bari, 65 anni; Francesco Cascella, nato a Bari, di anni 32; Andrea Castriotta, nato a Terlizzi (BA), 35 anni, detenuto presso il carcere di Trani; Michele Catalano, detto “zio Chele”, nato a Bari, 36 anni; Christian Cucumazzo, nato a Modugno (BA), 24 anni; Alessandro De Bernardis, detto “Brodino”, nato a Bari, 49 anni, detenuto presso il carcere di Bari; Domenico De Caro, detto “Mimmo il ragioniere”, nato a Bari, 47 anni; Umberto De Meo, nato a Bari, 27 anni; Gennaro Fiengo, nato a Bari, 39 anni; Michele Lorusso, nato a Bari, 24 anni, detenuto presso il carcere di Bari; Riccardo Lucchesi, nato a Bari, 37 anni; Emanuel Petroni, nato a Bari, 27 anni; Costantino Smurro, detto “Damiano”, nato a Bari, 47 anni; Giovanni Tritto, detto “Giovanni piccolino”, nato a Bari, 28 anni; Nicola Sedicina, nato a Bari, 33 anni, detenuto presso il carcere di Bari. 

Custodia cautelare agli arresti domiciliari:

Stefano Caldarulo, detto “Mazz mazz”, nato a Bari, 36 anni; Giuseppe Cutrignelli, nato a Bari, 48 anni; Vito Di Bari, detto “U Buc”, nato a Bari, 41 anni, detenuto presso il carcere di Potenza; Antonio Caizzi, detto “U Pidich”, nato a Bari, 46 anni; Damiano Di Bari, nato a Bari, 46 anni, in atto detenuto presso il carcere di Lucera (Fg); Giuseppe Genchi, nato a Bari, 29 anni; Antonio Laraspata, detto “La Pupa”, nato a Bari, 32 anni; Giuseppe Ladisa, detto “Peciù”, nato a Bari, 42 anni, detenuto presso il carcere di Lecce; Antonio De Santis, nato a Bari, 38 anni; Vito Cavone, nato a Bari, 43 anni.

Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, aggravata dall’uso delle armi, di due tentativi di omicidio in danno di altrettanti esponenti dei clan “Strisciuglio” e “Mercante”, aggravati dal metodo mafioso, nonché di estorsione continuata ed aggravata in danno di commercianti e di proprietari di autovetture e motocicli precedentemente sottratti.

Secondo gli investigatori, il clan “Mercante”, operante in posizione dominante nel quartiere “Libertà” di Bari ed in alcuni comuni del nord barese, con a capo Giuseppe Mercante, si riforniva di droga, anche in consistenti quantitativi, da differenti canali di approvvigionamento, tra i quali il pregiudicato Luigi Luisi, ucciso nel corso di un agguato nell’ottobre del 2016, da Francesco Cascella, da Alessandro De Bernardis, da Antonio Caizzi.

II primo dei tentati omicidi contestati ed aggravati dal metodo mafioso, avvenuto il 27 marzo 2014, ha avuto come vittima Vincenzo Valentino, esponente del clan Strisciuglio, e - secondo quanto accertato - sarebbe stato commissionato da Alessandro De Bernardis ed eseguito da Riccardo Lucchesi e Michele Lorusso. L’evento non si verificò per l’inceppamento dell’arma. Si tratta di una risposta all’accoltellamento, avvenuto lo stesso giorno, da parte del Valentino ai danni di Umberto De Meo, commesso per legittima difesa.

Il secondo tentato omicidio, anch’esso aggravato dal metodo mafioso, fu commesso il 25 aprile 2014 nei confronti di Alessandro De Bernardis e Riccardo Lucchesi ed è stato contestato a Giovanni Tritto e Christian Cucumazzo, ritenuti esponenti del clan “Strisciuglio”, operante nel quartiere San Paolo di Bari. L’evento, anche in questo caso, non si concretizzò a causa del cattivo funzionamento dell’arma utilizzata.

Nel corso delle indagini sono stati sequestrati ingenti quantitativi di droga e 10 pistole con numerose munizioni.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Fondazione Seca

Notizie del giorno

Beni condivisi del Comune di Trani, torneranno a rivivere il Santa Maria di Giano e un terreno incolto in via Tolomeo Natale di Trani, tutte le piacevoli sorprese degli allestimenti di Villa Telesio Despar Centro - Sud e I bambini delle fate insieme per un grande progetto Al Polo museale torna il gospel: mercoledì prossimo la Fondazione Seca presenta Laura Wilson & Nù movement Passaggio a livello di Trani, il movimento "Impegno civico per la realizzazione del sottovia": «Noi, ancora in attesa di risposte» Short list di tributaristi di fiducia del Comune di Trani, domande fino al 31 dicembre Fortitudo alle stelle, Juve Trani ancora beffata Cambia mezza squadra, i risultati si vedono: Mesagne-Trani 3-1 Volley femminile serie C: l'Adriatica Trani chiude in testa l'anno solare Judo Trani, risultati ottimi nelle gare regionali di lotta e judo Un argento e un bronzo per la New Accademy Judo Trani al 1° Trofeo di Natale Csen Città di Bari Oggi a Trani incontro sul mondo del lavoro Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana A Trani il teatro va a braccetto con i libri: dall'11 gennaio, la nuova rassegna dell'Impero con tre spettacoli in cartellone Santo Graal di Trani, venerdì prossimo tributo a Vasco Rossi Mercoledì prossimo il sindaco di Trani conferirà tre civiche benemerenze “Conoscere per cambiare”, prossimo appuntamento a Trani mercoledì prossimo. Si parlerà dei “Nuovi razzismi” Trani, arrivano l'arco sterile e un nuovo ecografo. Avantario: «Il nostro ospedale continua a rafforzarsi» Trani sul filo, al via venerdì il laboratorio sulla costruzione e l'uso dei trampoli. Iscrizioni già aperte AGGIORNATO. Maltempo a Trani, rinviata a venerdì prossimo la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Al via a Trani la raccolta di giochi per bambini meno abbienti Natale di Trani, fino al 30 dicembre collettiva d'arte presso l'associazione Arsensum Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII Natale di Trani, alla Vigilia ritorna la cena solidale per i meno fortunati AGGIORNATO. Trani, in via Superga, proprio nel giorno del mercato, una busta contenente urina Ventimila malati di tumore l’anno in Puglia, nasce la Rete oncologica. Numero verde attivo dal 14 gennaio
PUBBLICITA' Incos