Trani, partiti i lavori e questa volta è vero: Marechiaro sarà spiaggia libera con servizi

Questa volta si parte davvero, perché i lavori sono in corso e ci sono tutte le autorizzazioni formali del caso: la concessione demaniale marittima, rilasciata il 23 marzo 2018; la Segnalazione certificata di inizio attività, del 13 aprile scorso.

E così la società Effepi, di Corato, può finalmente aprire la spiaggia libera con servizi al lido Marechiaro, la cui concessione demaniale si era aggiudicata già due anni fa, ma, a causa della lentezza della burocrazia, non si era mai trasformata nei lavori di riqualificazione del sito, assolutamente necessari prima di realizzare il progetto previsto.

A dirigere i lavori, a cura dell'impresa Europea, di Savino Di Modugno, l'architetto Esther Tattoli, già progettista del lido, inaugurato dieci anni fa. Con lei anche l'ingegner Riccardo Addario, che nel frattempo sta dirigendo i lavori di manutenzione straordinaria delle sedi stradali per conto del Comune di Trani.  

L'accesso al lido è occluso da una piccola impalcatura, con rete stirata che delimita l'intera area balneare come cantiere inaccessibile per il pubblico. Infatti, vi si sta lavorando per la rimozione e sostituzione di parti deteriorate della vecchia struttura, oltre che la sistemazione di tutto quanto serve per attrezzare il lido secondo le nuove esigenze del concessionario.

Già la scorsa estate si era tentata un'operazione analoga, in forza di un'occupazione anticipata rilasciata dal Comune di Trani in favore del concessionario, ma ben presto vi si dovette rinunciare poiché la stagione balneare era già iniziata ed il cantiere si rivelò del tutto incompatibile la presenza con la presenza dei bagnanti. Questa volta, invece, sì e partiti con un congruo anticipo e ci sono tutti i tempi tecnici perché il lido, a breve, sia pronto e fruibile per la collettività.

Marechiaro, dunque, sarà spiaggia libera con servizi secondo quanto previsto nel cosiddetto «bando lidi», emanato tre anni fa dal Comune di Trani. Sembrava che, da un momento all'altro del 2015, le concessioni per i quattro lotti previsti (ci sono anche Baia del pescatore, lido Mongelli e Matinelle) potessero partire. Invece, una serie di interminabili lungaggini burocratiche hanno portato a definire il percorso soltanto nei giorni scorsi, con la conclusione della conferenza dei servizi.

Sarà compito del concessionario garantire, quanto prima, la riapertura del sito e l'inizio della sua attività. «L’utilizzo previsto è di «spiagge libere con servizi – si legge nel bando aggiudicato-, area di posa di ombrelloni e sdraio, intrattenimento, migliore qualificazione dell'offerta turistica e ricreativa, soddisfacimento delle esigenze ed aspettative dei clienti, organizzazione della zona tendente ad un livello qualitativamente ottimale in relazione alla propria conformazione strutturale e funzionale, nonché al numero degli utilizzatori».

E, per spiaggia libera con servizi, «deve intendersi l'area demaniale marittima in concessione al soggetto che eroga i servizi legati alla balneazione, a condizione che almeno il 60 per cento della superficie concessa e del relativo fronte mare restino liberi da ogni attrezzatura del gestore».

Riepilogando, nei quattro lotti previsti, il 60 per cento dell'area resterà spiaggia totalmente libera, il 40 con servizi a pagamento e l'accesso sarà sempre libero.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Avicola Colangelo

Notizie del giorno

Fiamme gialle di Trani, sequestrate 2.700 bombole di gpl contraffatte e pericolose Trani, e quattro: in via porta Vassalla da oggi non si passa. Varco attivo e multa certa per i non autorizzati Trani, alla materna Montessori un guaio tira l'altro: adesso non va l'impianto elettrico e i termosifoni sono di nuovo spenti Ospedale di Trani, Bottaro s'impegna con i cittadini: «Almeno il Pronto soccorso continui a fare il Pronto soccorso» Ospedale di Trani, il Comitato di quartiere di via Andria: «Pta, acronimo di Poveri tranesi abbandonati» Regolamento contro la ludopatia, il Movimento 5 stelle di Trani chiede all'amministrazione un'azione più incisiva “InPuglia365”, tanti eventi di arte e cultura a cura della Fondazione Seca di Trani San Marco Argentano, sviene in campo giocatrice del Trani: la partita, interrotta, si rigiocherà Il derby di ritorno lo vince la Juve Trani dopo un supplementare. Schermaglie post partita, gli allenatori fanno i pompieri La Vigor Trani sfiora il colpaccio, contro la Fortis Altamura è 1-1 Ma quanto è forte questo Trani? Domina anche a Bisceglie, porta a casa la 13ma vittoria consecutiva e fa il vuoto dietro di sé Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Teatro a Trani, mercoledì prossimo Bianca Nappi con “La sua grande occasione” "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, nuovo appuntamento venerdì prossimo con "Napoli milionaria" Santo Graal di Trani, giovedì prossimo l'esordio della band tranese "West coast of Mars" Raccolta differenziata in alcune strade di Trani, martedì prossimo incontro informativo al Comune Sabato prossimo, al Dino Risi di Trani, "Francesco Greco ensemble". Biglietti già disponibili È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Off» Giunta regionale, i provvedimenti approvati nell'ambito della sanità Scritte sulla cattedrale di Trani, l'unica buona notizia è la gara di solidarietà per ripulirla Trani schiava dello spray: dopo la cattedrale, San Toma Scritte sulla cattedrale di Trani, l'arcivescovo D'Ascenzo: «Troppo qualunquismo verso i beni culturali, ma ringrazio chi già si sta adoperando per ripulirla» Scritte sulla cattedrale di Trani, da Barletta la Barsa si propone per ripulirla gratis Anziana cade in acqua nel porto di Trani: un concorso di soccorritori le salva la vita Tetto in amianto dell’ex Supercinema di Trani, presentato progetto per la rimozione Amministrazione di Trani, Uva (Associazione Buongoverno): «Solo annunci, niente di concreto» Trani, pubblicato il bando per il festival “Il giullare”. Candidature fino al 19 maggio Esce “Overbooking”, il secondo album del rapper di Trani Gio Fal. Disco prodotto dal dj Krispino
PUBBLICITA' Incos