Caso Trony, il negozio di Trani va all'asta con gli altri 34 della Dps: chi lo rilevasse assumerebbe anche i dipendenti. Info

- Sono 35 i punti vendita del Gruppo Dps (la società fallita che apparteneva al gruppo Gre, proprietaria a sua volta di oltre 200 punti vendita Trony) per cui il portale Industrial discount, facente parte del network It Auction, ha aperto la raccolta di offerte irrevocabili di acquisto cauzionate.

È possibile l’acquisto in blocco o singolo, con ogni singolo punto vendita considerato ramo d’azienda comprendente il contratto di locazione, la licenza commerciale e i dipendenti, 458 in tutto. Tempo limite per la presentazione delle offerte è il 31 maggio. Dopo la raccolta delle offerte si aprirà l’asta competitiva, della durata di cinque giorni, cui potrà partecipare soltanto chi avrà formulato un’offerta valida nella prima fase.

Si tratta, nel dettaglio di una raccolta di offerte vincolanti cauzionate per l’acquisto dei punti vendita (intesi come singoli rami di azienda fallita) di elettrodomestici, elettronica di consumo, prodotti annessi e complementari anche relativi alla distribuzione di musica e film. Le rimanenze presenti all'interno dei negozi, in particolare elettrodomestici, saranno poste in vendita con aste separate su publicdiscount.it, secondo portale del network.

Il fallimento di Dps Group srl è stato dichiarato dal Tribunale di Milano lo scorso 15 marzo. I punti vendita Trony ex Dps sono dislocati per la Bat, a Trani (8 dipendenti, dopo l'assunzione di uno di loro presso altra struttura) ed Andria (2 a tempo indeterminato ed altri con contratto a termine). Numerosi gli altri negozi Trony di Puglia: tre sedi a Bari; Gallipoli; Francavilla Fontana; Taranto; Presicce; Martina Franca; Lequile; Casarano. Dps Group Srl aveva negozi anche in Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto e Basilicata.

Come detto, i 35 negozi della Dps saranno venduti all'asta insieme con la forza lavoro, ma le garanzie per i dipendenti non possono certamente fermarsi qui. Ed allora, lo scorso 4 maggio, si è svolto a Milano un incontro tra sindacati e curatore fallimentare della Dps per la procedura di mobilita, aperta lo scorso 13 aprile, per la totalità dei 458 dipendenti: l'iter si è concluso con il criterio della non opposizione al licenziamento fino al prossimo 3 settembre. Dal giorno successivo, i lavoratori che saranno ancora in forza alla Dps saranno licenziati dal curatore.

Dal confronto è emerso che ci potrebbero essere più offerte per i punti vendita,ma che potranno essere note, appunto, solo da metà giugno. Successivamente verranno aperte le eventuali procedure i sensi di legge ed è presumibile che gli esami congiunti previsti si svolgeranno nelle settimane successive.

Ferme restando le condizioni individuali e le scelte dei singoli lavoratori, si è ritenuto opportuno non cessare il rapporto di lavoro prima di metà giugno, per verificare l'opportunità di una nuova collocazione. I lavoratori che, invece sceglieranno di non opporsi al licenziamento, dovranno inviare una Pec all'indirizzo inserito nell'accordo compilando il relativo modulo.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Game People

Notizie del giorno

A Trani piazza Quercia si illumina con Despar Quattro ruote: «rivista» non in edicola, ma per le strade di Trani. A terra un'altra Panda Accecato dal sole contro, non scorge il pedone che attraversa la strada: donna investita nel pieno centro di Trani Lungomare di Trani, adesso sì che l'ex caserma dei carabinieri non c'è più. Fra un anno, il nuovo edificio Servizi pubblici a Trani, gare bimestrali fino a fine anno A Trani il teatro va a braccetto con i libri: dall'11 gennaio, la nuova rassegna dell'Impero con tre spettacoli in cartellone Enrico Vanzina a Trani: sarà ospite, venerdì prossimo, al circolo Dino Risi. Con lui, anche il ritorno di Marco Risi Nella presidenza italiana dell'Unione nazionale di imprese c'è anche un commercialista di Trani: Giovanni Assi Assistenza a viaggiatori con disagio, a partire da oggi anche Trani fra le «Sale blu» La Fortitudo vola e passeggia ad Altamura. Juve Trani, missione compiuta con Rutigliano Dopo la vittoria di Lecce, l'inatteso regalo da Barletta: Adriatica Trani di nuovo capolista Negro illude, poi un rigore fantasma decide la gara: Trani-Gallipoli 1-1 Trani furibondo, Morgese: «Gallipoli aiutato da un rigore inesistente, ma gli arbitri non ammetteranno mai un loro errore» Judo Trani, due primi posti alla gara "I Poeti del Judo" a Perugia Coni Day nella Bat venerdì 14 dicembre Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, venerdì prossimo tributo a Jovanotti AGGIORNATO. Domani torna a riunirsi il consiglio comunale di Trani. Raffica di debiti fuori bilancio Domani, a Trani, ritorna il fratello di che Guevara A Trani, sabato prossimo, la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Fino al 16 dicembre, a palazzo Beltrani, esposizione di Toni D’Addato Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Natale di Trani, dieci eventi per bambini fino al 16 dicembre Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «E questo?» VIDEO. Il vescovo di Trani per Natale: «Rimettiamo Gesù al centro della nostra vita» FOTO e VIDEO. Trani, l'incanto continua: luci e colori in villa e sugli edifici del porto VIDEO. Trani religiosa, la processione per le vie e l'affidamento della città all'Immacolata "Strane circostanze", è online il video del brano del cantautore di Trani Antonio Bucci
PUBBLICITA' Euroffice