Trani a Lanza, Altieri lascia: «Le abbiamo provate tutte per mesi, ma nessuno si è mai fatto avanti. Questa è la peggiore conclusione possibile»

In riferimento alla cessione societaria e stante una situazione poco chiara, preciso quanto segue.


Il sottoscritto non ha ne ora ne mai parlato o intrattenuto rapporti con persone interessate a rilevare il Trani calcio. Se si sono gestite trattative lo si è fatto senza la mia presenza.


Pur conscio delle reali difficoltà, giudico estremamente e chiaramente tardivo un intervento odierno per salvare il Trani calcio in quanto già dal lontano febbraio u.s. ho indicato alla città e al Sindaco la grave situazione societaria in cui era precipitata la squadra cittadina, presentando le mie dimissioni.


Nonostante tutto ho contribuito in maniera fattiva a portare a termine la stagione, pur con tante difficoltà affiancando la società per non disperdere l'eccezionale lavoro svolto sin dall'acquisizione.


Ho ribadito ed indicato anche dopo la finale di Firenze quale poteva essere la strada per rilanciare il progetto nei famosi tre punti salienti: allargamento base societaria , impianto fari e progetto di medio lungo che avrebbe consentito anche la crescita societaria.


Nessuno dei tre punti sopra si sono concretizzati e nessuno si è reso disponibile a rilevare il titolo sportivo.



Ancora domenica 3 giugno ho pubblicamente dichiarato: “Sento il dovere di dire che sino a mercoledì si può ancora intervenire. Trani ha il diritto di avere la sua squadra di calcio”.


Anche in questo caso nessuno si è mosso, non conosco quali accordi siano stati presi con la/le persona interessate a proseguire il solco da noi segnato, ma non ho nessuna intenzione di rimanere da solo a gestire la Vigor Trani.


Detto ciò ho delegato il Sindaco a gestire in prima persona la situazione che evidentemente e certamente non poteva rappresentare una priorità e/o che evidentemente non ha incontrato il favore e l'interesse dell'imprenditoria locale, anche alla luce degli ultimissimi accadimenti.


Ribadisco che si poteva fare tutto, ma bisognava agire nei tempi giusti per poter onorare tutti gli impegni assunti e dimostrare che il buon calcio si può fare anche a Trani. Tutti sapevano degli imminenti impegni della Società che sino a questo momento non si sono palesate concretamente come la situazione richiedeva. Io ho la coscienza a posto avendo fatto l’impossibile, anche stamattina (ieri, ndr) ero in comune per cercare soluzioni, ora tocca ad altri.


Il mio impegno col Trani calcio finisce qui, al di là di cosa è stato concordato con i nuovi acquirenti, domattina firmerò le mie dimissioni da ogni carica societaria.


Si è chiuso come peggio non si poteva.


Questa (foto allegata, ndr) è l’immagine che porterò dentro di me per sempre, forza Trani sempre e comunque.


Alberto Altieri


CONDIVIDI
PUBBLICITA' Fondazione Seca

Notizie del giorno

Trovano droga e un'auto rubata a Trani: i carabinieri di Andria arrestano due pregiudicati Amet Trani, attivi due sportelli su quattro: forti disagi fra gli utenti Dimenticano quattro passaporti e duemila euro sul bus Stp: autista di Trani fa felici quattro albanesi restituendo loro ogni cosa Maturità 2018 a Trani: passata la paura, il tema d'italiano fa tutti felici «Mare sicuro 2018», anche il sindaco di Trani a bordo della motovedetta della Guardia costiera. Per tutte le segnalazioni, torna il 1530 Legalità negli appalti pubblici, domani a Trani sottoscrizione del protocollo tra amministrazione e sindacati Conferma di Guadagnuolo in Amiu, il Movimento 5 stelle di Trani: «Violazione della Carta di avviso pubblico» Conferma di Guadagnuolo in Amiu Trani, anche Barresi richiama la Carta di avviso pubblico Guadagnuolo confermato in Amiu, a Trani insorge anche la Lega: «Il sindaco lo revochi subito» Conferma di Guadagnuolo in Amiu, anche Libera Trani richiama la Carta di Avviso pubblico Puglia, si è ufficialmente insediata la rete oncologica Il discorso di un ragazzo di Trani in Cina diventa virale: Carlo Dragonetti conquista tutti con la sua simpatia. E qualche riflessione Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Al Polo museale di Trani, fino al 16 luglio, la mostra dell’artista “di cuori” di Gianni Pitta Santo Graal di Trani, domani omaggio a Biagio Antonacci con i "Concetto logico" Trani, «grandi nomi in un piccolo chiosco»: la stagione musicale del Barbayanne. Domani, A copy for Collapse Palazzo Beltrani, fino al 1mo luglio la mostra su Leonardo Oggi al castello svevo di Trani la «Festa della musica» Oggi, a palazzo Beltrani, lo scrittore Ian Manook Oggi, a Trani, presentazione di “Psicologia della liberazione”. È la prima pubblicazione italiana delle opere di Ignacio Martin-Baró Oggi, a Trani, presentazione del libro “Storia d’Italia. Benito Mussolini da Carlo Marx a piazzale Loreto” «Del racconto, il film», Il cinema sbarca nel carcere: domani, proiezione di «Chi m'ha visto?». Ospite d'eccezione, Sabrina Impacciatore La pista di pattinaggio di Trani è quasi pronta: inaugurazione domani Trani, prosegue l’«estate del quartiere stadio»: tutti gli appuntamenti del fine settimana A Trani, tre incontri sulla legge "Dopo di noi". Nuovo appuntamento, domani Domenica a Trani il saggio di danza e pattinaggio a cura di Angela Bini, "Piovono stelle" Contributi libri di testo, si potrà riscuotere a partire da lunedì 25 giugno. Il calendario Martedì a Trani il convegno «Una nuova professione: l'esperto contabile ed il welfare moderno della cassa ragionieri» È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Sarà bis» Censimento, sul sito del Comune di Trani l’avviso pubblico per la selezione di 17 rilevatori Refezione scolastica a Trani, entro il 20 luglio le domande per l’anno prossimo: partenza il 1mo ottobre Sicurezza a Trani, in arrivo nuove telecamere: la giunta approva il patto proposto dalla Prefettura Trani, il retroscena di Villa Telesio: tagliate tredici palme prima della riapertura. Attaccate dal punteruolo, non erano più sicure Maturità 2018, l'olocausto in una delle tracce. A Trani, clima sereno fra i candidati “Il treno del sorriso” di Trani compie un anno: festa al centro Jobel Puglia, approvata l'istituzione dell'Agenzia regionale per le politiche attive per il lavoro. Santorsola: «Soddisfatto, ma si poteva fare di più»
PUBBLICITA' Woodcenter