«Oggi che squadra mi metto?». Il contestato Lanza sceglie la panchina ospite e Guerra lo punisce: Trani-Molfetta 1-0

Trani-Molfetta sportiva finisce 1-0, ma le notizie sono quasi tutte a margine della partita, al termine di 90 minuti poco più che scialbi.

Infatti, prima ancora che la gara abbia inizio, i tifosi contestano apertamente Mauro Lanza, patron di entrambe le società (una presieduta dal figlio Gianmaria, l'altra dalla figlia Antonia), poiché va a sedersi sulla panchina del Molfetta.

Lanza senior, dunque, riesce nell'impresa di farsi contestare due volte su due nel momento in cui mette piede al Comunale: infatti c'era riuscito anche al raduno della squadra, richiamando il direttore sportivo che era andato a parlare con i tifosi, sotto la gradinata, in una selva di fischi.

I primi 20 minuti sono totalmente senza azioni, poi al venticinquesimo il Trani tenta il triangolo Terrone-Modesto-Terrone, con deviazione della difesa in angolo.

Il Trani è schierato con un 4-3-3 che produce molto poco, il Molfetta è tutto rintanato dietro anche perché l'unico vero attaccante che ha, Cesareo, è squalificato.

Al trentottesimo l'ex Tourè raccoglie in area e impegna Pellegrino, che sostituisce fra i pali Petranca.

Il primo tempo finisce 0-0 tra i fischi, ma i tifosi hanno modo di vivacizzare anche l'intervallo, lamentandosi ripetutamente, e vibratamente, per la sporcizia dei seggiolini della tribuna.

Al decimo della ripresa si presenta Guerra in area davanti ad Orizzonte (altro ex della partita), il cui intervento è miracoloso.

Venza al tredicesimo rileva Mazzilli e, poco dopo, iniziano i sarcastici «olé» - stile torello di fine partita - con cui i tifosi accompagnano i passaggi di entrambe le squadre: qui, però, siamo soltanto al ventesimo della ripresa.

Al trentesimo si fa espellere De Tullio per doppio giallo, al trentatreesimo esce Camasta ed entra Mongiello.

Il Trani, provando a concentrarsi esclusivamente sulla gara, capisce che ha di fronte una squadra dimessa e persino in dieci e incrementa l’offensiva.

Così, al trentaquattresimo Zambetta calcia di poco alto e al trentasettesimo i Trani va in vantaggio con un gran tiro all'incrocio di Guerra.

Al trentanovesimo Bartoli prende il posto di Terrone e, due minuti dopo, l'arbitro foggiano Pinto non assegna un rigore, apparso netto, per un fallo su Venza.

Prima che la lavagna luminosa indichi 5 minuti di recupero, Serino prende il posto di Musa.

Finisce con la vittoria del Trani, peraltro meritata alla luce dello svolgimento della partita.

La tifoseria torna a casa applaudendo almeno per il risultato, ma restano i dubbi su questa a dir poco insolita commistione di ruoli fra due società che tra loro, in teoria, non avrebbero dovuto avere nulla in comune.

Siamo soltanto in Eccellenza, per carità, ma, fino a prova contraria. molte cose sembra che non tornino.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Viso Amianto

Notizie del giorno

Sequestro di marijuana per un valore di oltre 1 milione di euro: operazione congiunta delle Polstrada di Bari e Trani «Stabilizzazioni» a Trani, questa volta gioisce la rotonda di via Istria: in corso i lavori di riparazione Inchiesta discarica di Trani, nell'udienza preliminare la pubblica accusa chiede il rinvio a giudizio per tutti: lunedì prossimo, parola alle difese Assunzioni e prelievo dal fondo post gestione, Trani a capo chiede la prosecuzione delle indagini A Trani il padre affidatario della bambina Down che nessuno voleva: lunedì appuntamento all'Università popolare Santa Sofia Domani la prima riunione del nuovo consiglio provinciale: fra gli eletti, da Trani, Avantario e De Toma La Confesercenti Barletta-Andria-Trani all'assemblea elettiva della Federazione imprese balneari Ambito Trani-Bisceglie, oggi incontro a Palazzo di città con le organizzazioni del terzo settore Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, oggi serata jazz Alla ri-scoperta di Santa Maria de Russis: sabato prossimo, conferenza al Polo museale di Trani Trani e la storia della chiesa di Ognissanti: domani, incontro con Maurizio Triggiani Sabato prossimo nella chiesa “Pieno vangelo” di Trani una serata con lo staff di “Compassion” Sabato a Trani momento di riflessione sulla donazione a cura dell'Adisco Al Dino Risi di Trani sabato e domenica prossimi lo spettacolo teatrale “La santa sulla scopa” Domenica la "Giornata mondiale dei poveri": eventi a Trani a partire da venerdì, per il 25esimo anno di attività della Caritas Sabato prossimo a Trani concerto del trio Donatello A Trani 120 nuovi alberi in tre date e luoghi diversi: si parte domenica prossima in villa comunale. Iniziativa del Movimento cinque stelle Autismo: domenica a Trani dibattito con il Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Puglia Chi trova un partito, trova un tesoro: nella Bat, in sei trovano Fratelli d'Italia. Lunedì prossimo, a Trani, vi ci entrerà Elena Muoio, di Margherita A Trani, il 20 novembre, incontri con il giornalista Rai Renato Piccoli Gestione provvisoria delle strutture sportive di Trani, affidata all'Apulia quella dello stadio Stabilizzazioni Asl Bt firmate ieri a Trani, la Cgil: «La nostra battaglia continua» Stabilizzazioni Asl Bt firmate ieri a Trani, Mennea: «Una buona notizia per i lavoratori e i cittadini» “Baskin”: gli alunni della scuola "Papa Giovanni" di Trani a scuola di inclusione
PUBBLICITA' Ufficio 2000