Arpa Puglia conferma: «Mare pulito, ma il vero nemico è la plastica». L'incontro alla Lega navale di Trani

La stagione estiva è da tempo alle spalle, ed anche questa si è chiusa con un bilancio decisamente positivo dal punto di vista della balneazione. Restano, però, le insidie soprattutto legate alla plastica vagante: il mare la restituisce ai litorali e l'Adriatico è quello con la maggiore presenza di questo fenomeno che, certamente, rappresenta un grosso pericolo per l'ambiente.

Di questo, e molto altro, si è parlato nell'incontro tenutosi venerdì sera alla Lega navale di Trani, in collaborazione con Comune e Legambiente, intorno al tema dell'inquinamento della plastica in mare. Ospite principale dell'evento, Nicola Ungaro, biologo marino, dirigente di Arpa Puglia, tornato a Trani a distanza di quattro anni e mezzo dall'occasione precedente, quando al circolo Arci si era discusso dello stato del mare con riferimento ai rischi legati al cattivo funzionamento dei depuratori comunali ed agli scarichi abusovi.

Ebbene oggi, come allora, Ungaro ha confermato uno stato di complessiva sicurezza del mare nel nostro territorio: «Certamente le condizioni mare pugliese rispecchiano una situazione generale di buono stato, perché il 98 per cento dei punti da noi monitorati evidenzia una qualità delle acque eccellenti. Ovviamente ci sono piccole criticità in corrispondenza degli scarichi, ma bisogna ricordare che, comunque, le acque in corrispondenza dei scarichi sono vietate alla balneazione».

Arpa Puglia ha competenza su circa 1000 chilometri di costa, che sono evidentemente una vastissima area, lungo la quale l'agenzia ambientale regionale monitora 676 punti per sei mesi l'anno, che sono quelli dedicati alla balneazione. Se le presenze di enterococchi ed Escherichia coli paiono minime e nei limiti, «altre piccolissime criticità sono dovute a particolari situazioni soprattutto d'estate - ammette Ungaro -, quando la temperatura superficiale delle acque raggiunge temperature elevate».

Questo aspetto, negli ultimi anni, si sta manifestando con chiazze di quella volgarmente chiamata «schiuma» sulla superficie del mare a ridosso della riva: secondo Ungaro «è legato non a fenomeni di inquinamento, ma ai cambiamenti climatici in corso a livello globale, da cui la Puglia non è esente».

Chiarito meglio lo scenario, resta proprio la plastica quale principale insidia del mare: «Dal 2014 stiamo conducendo anche un monitoraggio della plastica - fa sapere Ungaro -, ed abbiamo individuato delle aree di criticità che, paradossalmente, non sono relative al territorio pugliese. Infatti,  quelle che vengono spiaggiate sulle coste, o anche le stesse plastiche che galleggiano in mare, molto spesso non sono dovute al rilascio di rifiuti a livello locale, ma al gioco delle correnti e delle onde, che le fa spostare in altre aree senza che queste ne siano i produttori. Di certo - conclude Ungaro - la situazione peggiora proprio nell'Adriatico pugliese, rispetto allo Ionio,  ma solo in relazione alla circolazione generale delle acque».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Avicola Colangelo

Notizie del giorno

Centro storico di Trani, ecco il quarto varco: è in fase di montaggio in via Porta vassalla. A giorni sarà attivo VIDEO. Addio a Luigi Di Filippo, ultimo superstite del mancato rastrellamento nazista del 18 settembre 1943 a Trani Natale di Trani, confermati i tre mercati di 16, 24 e 31 dicembre Allargamento della strettoia di Pozzo piano, il consiglio comunale di Trani dice sì. E sui tempi, Bottaro azzarda: «Dopo l'estate» Trani, il consiglio comunale dice «sì» alla libera concorrenza tra le imprese del servizio funebre Consiglio comunale di Trani, approvato il Piano comunale per il diritto allo studio. Nodo, i bus troppo vecchi Consiglio comunale di Trani, Bottaro risponde alle accuse e aggiunge: «Sul tetto del Supercinema, è stata chiesta una proroga» Consiglio comunale di Trani, nei preliminari tutti esperti di potatura. Barresi accusa: «Nell'ufficio ragioneria, i dipendenti giocano al pc» Caso quinta commissione, rinviati a giudizio cinque ex consiglieri comunali ed un medico Il Club per l'Unesco di Trani premia gli studenti vincitori del concorso "Agire i diritti umani" Oggi al "D'Annunzio" di Trani «Con un naso rosso, rido a più non posso» Santo Graal di Trani, venerdì prossimo tributo a Jovanotti Oggi e domani nella chiesa San Giuseppe appuntamenti natalizi a cura di alcune scuole di Trani “Trani sul filo”: domani conferenza stampa di presentazione della prima edizione della rassegna Domani nell'Università popolare Santa Sofia di Trani si parlerà di diritti umani A Trani il teatro va a braccetto con i libri: dall'11 gennaio, la nuova rassegna dell'Impero con tre spettacoli in cartellone “Sere d’incanto 2018” a cura della Fondazione Seca di Trani: fino al 6 gennaio la mostra “Presepi dal mondo” Trani religiosa, i festeggiamenti in onore di Santa Lucia Natale di Trani, fino al 30 dicembre collettiva d'arte presso l'associazione Arsensum Enrico Vanzina a Trani: sarà ospite, venerdì prossimo, al circolo Dino Risi. Con lui, anche il ritorno di Marco Risi «Coni day», venerdì prossimo manifestazioni a Barletta e Trani Sabato prossimo, a Trani, presentazione del libro “Liberi dagli artigli” «Otto - L'abisso di Castel del Monte»: sabato prossimo a Trani presentazione del libro e inaugurazione della mostra A palazzo Beltrani, “Dicembre in musica”: ultimo appuntamento, sabato prossimo A Trani, sabato prossimo, la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Fino al 16 dicembre, a palazzo Beltrani, esposizione di Toni D’Addato Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Natale di Trani, dieci eventi per bambini fino al 16 dicembre Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «E questo?» Fallisce anche la Torelli: era l'ultima sciala sul lungomare di Trani FOTO. E l'ex sciala De Simone è già un luogo di devastazione: sul lungomare di Trani ecco lo «Psicopedagogico bis» Addio Damiano Carola, il cultore di Trani che non amò i riflettori ma solo la sua città Fine del conto alla rovescia: da lunedì prossimo anche Trani avrà la carta d'identità elettronica. Tutte le info
PUBBLICITA' Euroffice