La Confesercenti Barletta-Andria-Trani all'assemblea elettiva della Federazione imprese balneari

Si è svolta a Roma l’assemblea elettiva della federazione imprese balneari di Confesercenti. In quella sede, è stato ribadito con forza che le imprese balneari si trovano in uno stato di profondo malessere per la mancata soluzione di problemi vecchi e nuovi.

L’attuale assetto normativo va profondamente riformato eliminando la condizione di precarietà e provvisorietà che oggi caratterizza le imprese che operano sul demanio marittimo; tale situazione ha provocato un blocco totale di nuovi investimenti con conseguenze rilevanti nell’indotto e nelle aziende produttrici di attrezzature balneari.

La scadenza del 2020 (Direttiva Bolkenstein) è dietro l’angolo, non c’è più molto tempo da perdere in tavoli più o meno tecnici per redigere documenti da presentare alla Comunità Europea: si deve subito mettere mano a un poderoso intervento legislativo che riordini organicamente l’intera materia, così come più volte sollecitato dalla Conferenza delle Regioni, da Anci, Upi e da tutte le organizzazioni di categoria.

Serve subito una norma precisa e solida che metta innanzitutto in sicurezza le imprese attualmente operanti.

Deve essere prioritario affermare legislativamente la certezza del diritto e della buona fede di chi ha confidato nell’assetto normativo e amministrativo previgente, nel rinnovo automatico e nel diritto di insistenza.

Nello stesso tempo va garantito il diritto alla proprietà della propria azienda da parte degli attuali concessionari, così come costituzionalmente previsto; infatti la concessione demaniale costituisce un elemento essenziale per la esistenza dell’azienda, così che la perdita della concessione comporterebbe il venir meno dell’azienda.

A tal fine Fiba - Confesercenti propone: una durata minima delle concessioni demaniali marittime di 30 anni da riconoscere ed assicurare anche alle imprese attualmente operanti; il riconoscimento del valore commerciale dell’azienda da trasformarsi in ristoro a favore del concessionario alla scadenza della concessione; la sdemanializzazione delle aree che hanno perso le caratteristiche della demanialità e la loro cessione con diritto di opzione al concessionario; l’applicazione dell’aliquota IVA al 10%; una interpretazione definitiva del concetto di facile e difficile rimozione valevole per tutto il territorio nazionale; il superamento della stagionalità nel mantenimento delle opere e delle attrezzature balneari; la soluzione definitiva delle questioni in essere relative ai canoni pertinenziali.

I nostri dirigenti territoriali, rappresentanti dei balneari della Fiba Confesercenti Bat hanno partecipato all’assemblea nazionale per ribadire tali proposte e per spingere l’intera organizzazione nazionale a prendere iniziative concrete e definitive verso il nuovo governo che, attraverso il Ministro Centinaio si è impegnata seriamente a salvaguardare i diritti acquisiti dai nostri imprenditori.

Il direttore Confesercenti B.A.T. -Raffaele M. Landriscina           

Il presidente F.I.B.A. Confesercenti B.A.T.  - Palmino Canfora

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ufficio 2000

Notizie del giorno

VIDEO. Il vescovo di Trani per Natale: «Rimettiamo Gesù al centro della nostra vita» FOTO e VIDEO. Trani, l'incanto continua: luci e colori in villa e sugli edifici del porto VIDEO. Trani religiosa, la processione per le vie e l'affidamento della città all'Immacolata Negro illude, poi un rigore fantasma decide la gara: Trani-Gallipoli 1-1 Trani furibondo, Morgese: «Gallipoli aiutato da un rigore inesistente, ma gli arbitri non ammetteranno mai un loro errore» "Strane circostanze", è online il video del brano del cantautore di Trani Antonio Bucci A Trani, sabato prossimo, la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, oggi "Con voi", tributo a Claudio Baglioni Oggi, nel castello di Trani, spettacolo per i più piccoli: "Andrea e il Natale rubato" AGGIORNATO. Martedì prossimo torna a riunirsi il consiglio comunale di Trani. Raffica di debiti fuori bilancio Martedì prossimo a Trani ritorna il fratello di che Guevara Fino al 16 dicembre, a palazzo Beltrani, esposizione di Toni D’Addato Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Natale di Trani, dieci eventi per bambini fino al 16 dicembre Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «E questo?» VIDEO. L'omaggio di Trani all'Immacolata si estende ai Vigili del fuoco, «eroi di tutti i giorni» VIDEO. Fuochi e luminarie su San Rocco, Trani «incantata» Assistenza a viaggiatori con disagio, anche Trani inserita fra le «Sale blu»
PUBBLICITA' Game People