«Il Genio civile? Non ha un’auto per fare sopralluoghi nei cantieri, e tutto è fermo»: la denuncia degli Ordini professionali della Bat

«Non stiamo difendendo la nostra professione, ma la collettività. Non difendiamo il nostro operato, ma l’interesse di cittadini, imprenditori e privati, che risentono moltissimo dei ritardi con cui l'Ufficio del Genio civile della Bat rilascia le autorizzazioni ed esegue i sopralluoghi presso i cantieri». È quanto ha affermato Sebastiano Manta, presidente dell’Ordine degli ingegneri della Bat, in una conferenza stampa congiunta con l’Ordine degli architetti e dei geometri e geometri laureati.

L’Ufficio del Genio civile della Bat, ubicato a Barletta, «ha delle risorse umane valide. Noi non abbiamo niente contro i dirigenti, i tecnici, il personale amministrativo che lavora bene e riesce a smaltire il lavoro, ma da diversi mesi non riescono ad uscire fuori perché manca la macchina». In pratica, i dipendenti dell’Ufficio del Genio civile non hanno un mezzo automobilistico per recarsi presso i cantieri e verificare le costruzioni. Questo è un danno perché la legge prevede che, quando ci sono delle costruzioni, le pratiche debbano chiudersi con i collaudi e la verifica dell’agibilità.

«A ottobre abbiamo avuto un incontro con la Provincia - prosegue Manta -. Ci era stato garantito che le cose avrebbero ripreso a funzionare ma non è successo nulla. Noi siamo fermi. L’Ufficio non ha l’autorizzazione per condurre i nostri mezzi, i mezzi pubblici non possono essere usati, e pertanto le pratiche non possono essere chiuse. Aggiungo anche che tutto ciò che noi depositiamo, le pratiche che vengono espletate presso l’ufficio, viene pagato dai cittadini con gli oneri istruttori, che da soli potrebbero coprire i costi dell’Ufficio: abbiamo 250.000 euro di entrate. Questi soldi in parte sarebbero potuti essere usati per acquistare un’auto e definire le pratiche» ha concluso Manta.

Paolo D'Addato, presidente Ordine architetti della Bat, ha aggiunto: «Non possiamo continuare ad alimentare la crisi del comparto delle costruzioni, che già soffre di un lungo periodo di crisi economica. Chiediamo alla Provincia non promesse ma risposte immediate e urgenti perché abbiamo bisogno di completare le opere».

È intervenuto anche Antonio Acquaviva, consigliere nazionale del Collegio dei geometri e da poco dimissionario presidente del Collegio: «Si sono accumulati troppi ritardi. Noi vogliamo sensibilizzare gli operatori coinvolti nelle attività di competenza dell’amministrazione provinciale ma soprattutto i responsabili della governance politica per rendere conto che questi ritardi e inefficienze che non vengono messe in agenda rappresentano un danno per la collettività, per il territorio. Noi professionalmente ci occupiamo di procedimenti amministrativi che riguardano le autorizzazioni all’edilizia sismica e le autorizzazioni ambientali. Il sistema organizzativo è da terzo mondo».

Altro problema, è la mancata digitalizzazione dei processi amministrativi e l’apertura di sportelli telematici, pure rubricata in legge già nel Testo unico dell’edilizia del 2001.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Avicola Colangelo

Notizie del giorno

È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Ultima spiaggia» Eccellenza pugliese: Corato-Trani, un altro derby per i biancoazzurri Trani-Napoli, c'è più di mezza salvezza in palio Fortitudo a Lecce con mezza C silver in tasca? Juve Trani, il dopo Alesse comincia con Calimera Sei giornate al termine, il conto alla rovescia di Trani inizia da Acquaviva delle Fonti Piazza Gradenigo, auto di incivili al posto dei bus: per Trani turistica è il primo giorno di primavera da bollino nero AGGIORNATO. Trani, in via Monte d'Alba la raccolta "zoppica". Amiu: «Rispondiamo a ogni telefonata» Porta a porta, primi effetti: ritirati i cassonetti stradali nelle principali vie di Trani in cui è la raccolta è già partita «Accomodatevi pure»: Trani, fra via Barletta e via Finanzieri il vicolo in cui si spaccia e ci si buca. Anche seduti su un divano Buche e marciapiedi dissestati, altre richieste risarcitorie al Comune di Trani per un totale di 27.000 euro Autonomia differenziata, interviene Barresi (Italia in comune Trani): «Va assolutamente fermata» “Orizzonti solidali”: al via l’ottava edizione del bando della Fondazione Megamark di Trani L’Ordine degli infermieri della Barletta-Andria-Trani indice il premio per la miglior tesi di ricerca. Tutte le info Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, oggi tributo ai The Cult "Venerdì a teatro": all'Impero di Trani, oggi, "Un'improbabile storia d'amore" “Domeniche d’autore” dedicate a Leonardo Da Vinci al Polo museale di Trani. Primo appuntamento, domenica prossima “Metti un libro a teatro”: all’Impero di Trani, venerdì prossimo, “Le notti bianche” Oggi, a Trani, presentazione del libro «Il primo caso dell'ispettore Morandi» «Cittadella della musica concentrazionaria, dal sogno alla realizzazione»: oggi incontro a Trani A Trani, domani, l'assemblea provinciale del Partito democratico Domani, a Trani, presentazione del libro di Gaetano Savatteri «Il delitto di Kolymbetra» A Trani, domenica prossima, inaugurazione della sede di Trani dell'Archeoclub A Trani, domenica prossima, omaggio a Nat King Cole con “Unforgettable Natalie & Nat”. Biglietti già disponibili Palazzo Beltrani, al via domenica prossima alla stagione concertistica primaverile. Novità, la "tourist card": visita al palazzo, concerto e cena Domenica prossima, a Trani, gli ospiti del centro Zenith di Andria in scena con "Notre Dame de Paris" Domenica 31 marzo si svolgerà la sesta edizione del "Cross di Trani" Mercato di Trani, si recupererà nelle domeniche del 31 marzo e 14 aprile Puglia, Piano di riordino ospedaliero: c’è il «sì» del Ministero Trani, l'incrocio di via Bonomo-Caposele è sempre più selvaggio e l'anarchia ha prodotto l'ennesimo incidente Scuole di Trani, iniziata oggi la consegna di nuovi banchi e sedie Strade, scuole, parchi e litorale: Trani, ecco il nuovo Piano delle opere pubbliche Trani, Piano delle opere pubbliche: oltre i tre nuovi parchi, fra le priorità c'è anche piazza Gradenigo Trani, Piano delle opere pubbliche: gli interventi sul mare si concentrano quasi tutti a levante Trani, Piano delle opere pubbliche: fra gli altri interventi c'è ancora l'edilizia giudiziaria Trani, il sindaco annuncia: «Diminuzione della Tari e chiusura definitiva della discarica» Giornate Fai di primavera, la Barletta-Andria-Trani grande assente
PUBBLICITA' Progetto Udito