Trani religiosa, una mano alle persone povere: benedetto l'ambulatorio medico solidale San Giuseppe Moscati

Il sogno di istituire a Trani il primo ambulatorio medico solidale sta diventando una realtà. L’idea di realizzare un presidio medico, capace di offrire cure e diagnosi gratuite per i meno abbienti, combattendo così la povertà sanitaria sul territorio tranese, si concretizza con la nascita della struttura intitolato a San Giuseppe Moscati “Medico dei poveri”.

Un accostamento per nulla casuale, poiché Moscati fu primario ospedaliero, insigne ricercatore, docente universitario di fisiologia umana e chimica fisiologica, medico per vocazione il cui bisogno imprescindibile, durante l’arco della sua vita terrena, fu rispondere alle necessità degli uomini ed alle loro sofferenze visitando premurosamente i malati, specie i più poveri e abbandonati, ed avvicinandoli in ospedale e nelle loro stesse abitazioni.

I locali sono stati benedetti ieri sera, alla presenza dell'arcivescovo, monsignor Leonardo D’Ascenzo, proprio in occasione del 92mo anniversario della morte del Santo medico. a conclusione di un percorso che ha visto protagonisti l’associazione Orizzonti, la parrocchia dello Spirito Santo e la Caritas di Trani.

«La comunità dello Spirito Santo – afferma il parroco, don Mimmo Gramegna -, si è impegnata in un anno, a propria cura e spese, a completare la costruzione dell’immobile destinato ad ambulatorio medico solidale. Tanti sono stati i devoti di Moscati e i parrocchiani che hanno contribuito, anche con piccole offerte, alla sua costruzione, insieme al contributo della Elemosineria apostolica a nome di Papa Francesco, al contributo dell’Arcidiocesi dai fondi dell’8x1000, al contributo di aziende e privati».

L’ambulatorio sarà in grado di offrire servizi di medicina polispecialistica, infermeria, assistenza farmaceutica e, come supporto all’attività medica specialistica, sarà attrezzato per fornire anche alcune indagini strumentali.

«Come risposta all’attuale emergenza sanitaria per la classe povera – ha spiegato Angelo Guarriello, presidente di Orizzonti -, il San Giuseppe Moscati si prefigge di integrare l’assistenza sanitaria di primo livello ad esclusivo indirizzo per le persone povere che siano iscritte nei registri della Caritas diocesana di Trani. Questo avverrà attraverso il rilascio di una “carta elettronica” collegata ad un sistema informatico elaborato, ad hoc, che ne gestisca la fase dell'elaborazione della richiesta, gestione dell’offerta ed apertura di data base e cartella clinica. Con la creazione di questo ambulatorio - prosegue - stiamo cercando di ridurre uno tsunami devastante. Ovviamente non vogliamo sostituirci all'assistenza nazionale, ma entrare in cooperazione con essa attraverso l’operato di volontari specializzati. L'ambulatorio offrirà visite specialistiche e diagnostica di primo livello, fino all'erogazione dei farmaci, grazie al rapporto fattivo di Orizzonti col banco farmaceutico italiano. Moscati ci ha insegnato che tutelare il povero significa tutelare la sua salute, ma soprattutto la sua dignità».

Alla presentazione del progetto hanno preso parte, inoltre, autorità religiose e civili, don Raffaele Sarno, direttore della Caritas diocesana, Antonio Proto, direttore dei lavori, i tecnici Zezza e Alicino e l'impresa esecutrice della Cooperativa muratori pugliesi.

Qui il video della benedizione, dal blog Trani religiosa, di Nicola Caputo.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Incos

Notizie del giorno

Villa di Trani, riparato a tempo di record il lucernario rotto segnalato ieri Trani, impatto auto-motocarro: solo tanto spavento per un operatore ecologico dell'Amiu Un carabiniere di Trani nel Comando interregionale sud Italia: è Paolo Fabiano Trani, in consiglio è la notte della verità. Bottaro sulle probabilità di restare in sella: «Cinquanta per cento» Bilancio, in arrivo una pioggia di emendamenti: c'è chi rivuole Calici di stelle e chi non vuole Trani capitale italiana della cultura 2021 Trani, il bilancio ritorna oggi: 26 i punti all’ordine del giorno Bilancio sul filo, il Pd Bat si schiera con Bottaro: «Mandarlo a casa sarebbe un assist al populismo di destra» Bilancio sul filo, Trani a capo: «Bottaro avrà i numeri grazie a chi è attaccato alla poltrona» Per Buongoverno Trani Bottaro è ai titoli di coda. Uva: «Un sindaco sul tetto che scotta» È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Vuoti, e a perdere» Judo Trani, quattro atleti qualificati per il Campionato Italiano Juniores Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, oggi serata dedicata a Celentano Rosario Mastroserio torna ad esibirsi a Trani: domenica prossima concerto pianistico al Polo museale Al Polo museale di Trani c'è anche il «richiamo» della musica: è arrivato un pianoforte per le esibizioni estemporanee di talenti. Tutte le info Polo museale di Trani, fino al 5 maggio la mostra di santi e Madonne in campana A Trani, oggi, nuovo trattamento antilarvale a cura di Amiu Alla Giornata della misericordia per i detenuti, domani, anche alcuni del carcere di Trani Lega navale di Trani, domani la seconda edizione del Big game di drifting A Trani, domani, presentazione del libro «Ero straniero» A Trani, domenica prossima, sfilano duecento cavalli Domenica prossima, a Trani, l'evento «Tutti i grandi sono stati bambini» Al Dino Risi di Trani, domenica prossima, il concerto “L’arte del clarinetto” Domenica prossima, a Trani, "Concerto per una sera" «Trani perla dell'Adriatico», lunedì prossimo torneo giovanile al Ponte Lama Trani si prepara alla sua seconda festa patronale: il programma del Santissimo Crocifisso di Colonna Trani, la zona umida di Boccadoro sarà aperta anche il 1mo maggio. Tutte le info “Il genio, 500 anni di meraviglia”: a Trani, fino al 30 giugno, la nuova mostra su Leonardo Da Vinci Trani, la biblioteca compie 149 anni. Fino al 31 maggio, mostra di alcuni volumi recuperati da palazzo Vischi Trani, prosegue la mostra di Mimmo Rotella “SeriDécollages” Villa di Trani, rotto un lucernario: c'è pericolo sulla sommità del fortino Processione dell’Addolorata a Trani, per il ripristino del basolato spesi 10.000 euro Bottaro e le maschere: aspettando che la sua maggioranza la getti domani, lui se la infila sul Supercinema e ammonisce: «Penso solo ai problemi di Trani» Differenziata a Trani, il porta a porta «food» ancora non ha fatto la differenza: a marzo, 23 per cento 25 aprile, la giunta regionale approva il protocollo per l’osservatorio sui neofascismi «Puglia partecipa», nessuna richiesta dal Comune di Trani
PUBBLICITA' Ufficio 2000