Oggi manifestazione di protesta della polizia penitenziaria, la Cgil Bat evidenzia problemi anche nel carcere di Trani

Gli agenti di Polizia penitenziaria sono pochi e chi è in servizio ha anche un contratto scaduto da quattro mesi. È una situazione che va avanti da diverso tempo non solo nella provincia di Barletta-Andria-Trani ma in tutta Italia. La paga è solo di 6 euro lordi a testa come automatismo. Questo sta a indicare che al Governo nulla importa che la coda contrattuale e la parte normativa dei contratti siano relative al vecchio accordo. La Fp Cgil e le altre sigle sindacali che rappresentano i lavoratori del settore non sono stati ancora convocati dal ministro della giustizia Alfonso Buonafede per giungere a una soluzione. Le promesse non mantenute dal governo del “cambia-niente”.

Le problematiche sono diverse e non riguardano solo la paga. Il numero di poliziotti è sproporzionato rispetto al numero di detenuti in carcere, tanto da non garantire quasi il turn-over. Una carenza di personale che può minare la sicurezza degli istituti e la possibilità di reinserimento sociale dei detenuti. Per la precisione il personale nel corpo di Polizia penitenziaria corrisponde a poco più di 36mila unità a fronte delle 45mila prima dei tagli della legge Madia, la riforma della pubblica amministrazione firmata nel 2015. Ogni anno in Italia aumenta di circa 2mila unità il numero di detenuti, correndo il rischio di una nuova condanna per sovraffollamento delle carceri da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo. A tutto questo va aggiunto un buon numero di pensionamenti che vanno a impoverire ancora di più l’organico in assenza di un piano straordinario di assunzioni per poliziotti e figure professionali che operano nel sistema penitenziario italiano. A Trani, per esempio, la capienza regolamenta dei detenuti è di 227 unità, la presenza effettiva supera quota 330. La pianta organica del personale è pari (circa) al personale amministrato. Senza parlare delle aggressioni subite dagli agenti e fra i detenuti stessi che a nostro avviso sono una delle conseguenze della carenza di organico.

Mercoledì 17 aprile è la giornata della mobilitazione generale degli agenti di Polizia penitenziaria nelle piazze di tutta Italia. I lavoratori della Bat si uniranno ai colleghi di Bari, guidati dal coordinatore funzioni centrali Fp Cgil Bat, Adriana Bottiglieri, e dell’Rsu Fp Cgil Polizia penitenziaria, Giuseppe Piazzolla, alla manifestazione di Bari organizzata per il 19 aprile, con sit-in davanti al provveditorato regionale di via De Gasperi, per protestare contro le inerzie del Governo e allo stesso tempo sensibilizzare i cittadini a queste tematiche.

Liana Abbascià, segretaria Fp Cgil Bat

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Progetto Udito

Notizie del giorno

Attacchinaggio a Trani, proroga fino a maggio «Chiavi della città», oggi l'interrogatorio di garanzia di Giancaspro. Nei giorni a seguire gli altri quattro Mercoledì prossimo, a palazzo Beltrani, «A cena con Leonardo» Musica e passione nel centro storico di Trani con «Studenti in piazza». La Polizia seda rissa fra tre minori, estranei alla manifestazione Si schianta nell'aiuola, ma fa retromarcia e se ne va senza chiamare alcuno: Trani, incidente «fantasma» in via Tasselgardo Trani, in viale Russia abbattuti tre salici. Interrogazione del Movimento 5 stelle «Chiavi della città», i parcheggi a pagamento del Bari finanziavano il Trani: con i contanti si pagavano i calciatori «Chiavi della città». Giancaspro avrebbe sottratto dal Bari, in favore del Trani, 307mila euro Elezioni europee, tutte le info. Trani sarà l’unico comune della Bat che trasmetterà telematicamente i dati elettorali in Prefettura Trani, l'assessore Cormio incontra il terzo settore: appuntamento martedì prossimo Danni alle coltivazioni causati da maltempo, Anci Puglia chiede supporto alla Regione Mondo digitale e ragazzi, interessante incontro nella biblioteca di Trani È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Rinascita» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Al Santo graal di Trani, oggi, Loredana Bertè cover band Trani religiosa, i solenni festeggiamenti in onore di Santa Rita da Cascia Oggi i ragazzi delle scuole medie di Trani "apprendisti Ciceroni" in villa comunale e piazza della Repubblica. Evento di apertura, venerdì Amministrative 2020, "Trani sociale" organizza per oggi l'appuntamento «Parliamo con i tranesi» "Trani, il castello svevo e il mare": appuntamento oggi Trani, oggi in via Beltrani lo spettacolo teatrale «L'unione face la forze» A Trani, domani, nuova lectura Dantis Domani a Trani il Sottosegretario alla giustizia, Jacopo Morrone “Il genio, 500 anni di meraviglia”: a Trani, fino al 30 giugno, la nuova mostra su Leonardo Da Vinci Trani, prosegue la mostra di Mimmo Rotella “SeriDécollages” Bottaro e Di Tondo indagati, il Pd di Trani: «Fiducia nella magistratura» VIDEO. «Chiavi della città», il sindaco di Trani al consiglio: «Non è certo in quest'aula che dovrò difendermi» «Chiavi della città», nel fascicolo spunta anche il nome dell'ex Ad di Amet Danisi: «Accompagnò il sindaco di Trani da Giancaspro» «Chiavi della città», Trani finanziato dal Bari: «Amato Mg» versa 468mila euro, ma «Mg» è Mino Giancaspro VIDEO. Trani religiosa, la processione in onore di Maria Santissima dell'Apparizione Trani, la festa patronale si terrà dal 2 al 5 agosto. Iniziata la raccolta fondi Cimitero di Trani, dal sabato al lunedì aperto un altro ingresso in via Barletta Trani, proseguono i controlli della Polizia locale. Multati alcuni fruttivendoli Trani, arriva la Tari: prima scadenza, 31 maggio Passaggio a livello di Trani, il Movimento per il sottopasso incontra il Prefetto Trani la prima città del Sud Italia "Autism friendly": approvata la mozione in consiglio comunale Consiglio comunale di Trani, sono quasi tutti «garantisti». Bottaro: «Serenissimo, sarò sindaco fino al 2020»
PUBBLICITA' Avicola Colangelo