Trani, premio “Fondazione Megamark - Incontri di dialoghi”: 71 le opere pervenute da tutta Italia

Cresce e si fa sempre più strada nel panorama nazionale dei concorsi letterari il “Premio Fondazione Megamark - Incontri di Dialoghi”, promosso dalla Fondazione Megamark di Trani in collaborazione con l’associazione culturale La Maria del porto, organizzatrice dei Dialoghi di Trani.

Partito nel 2016 come una scommessa in campo culturale, il premio, giunto alla quarta edizione e destinato a opere prime di narrativa italiana pubblicate tra gennaio 2018 e aprile 2019, vede in gara ben 71 opere proposte da oltre 50 case editrici, tra quelle più attive in Italia nella pubblicazione di romanzi di scrittori esordienti.

Gli autori provengono da tutto lo stivale, dal Piemonte alla Sicilia, passando per Lombardia, Toscana, Lazio, Puglia e Campania. Sono pugliesi lo scrittore esordiente più giovane in gara (17 anni) e anche il più anziano (73 anni). Nutrita la partecipazione di scrittori laziali, ben 16, seguiti dai 12 pugliesi e 8 piemontesi. Oltre un terzodei romanzi (25) è opera di scrittrici mentre sono 46 gli uomini a gareggiare.

Concorso letterario del Sud Italia dedicato alle opere prime con il montepremi maggiore, da quest’anno il “Premio Fondazione Megamark - Incontri di Dialoghi” ha, all’interno della giuria tecnica, anche un noto critico letterario che, insieme agli altri cinque membri - scelti tra personalità del mondo della cultura e dell’informazione - individuerà i cinque romanzi finalisti, resi noti il prossimo16 luglio. Sarà poi compito dei 40 lettori della giuria popolare decretare il vincitore assoluto, al quale sarà attribuito il premio di 5.000 euro; gli altri quattro finalisti saranno premiati con 2.000 euro ciascuno.

L’iniziativa, presentata anchea Roma alla fiera della piccola e media editoria “Più libri più liberi” e al “Salone internazionale del libro” di Torino, si concluderà il 20 settembre con la premiazione in programma nel Palazzo delle Arti Beltrani durante la serata che I Dialoghi di Trani dedicheranno al premio.

Dalla prima edizione del 2016 (quando le opere in gara furono 27) il premio è costantemente cresciuto, sia per quanto concerne il numero di case editrici partecipanti che di romanzi in gara.

«Rispetto al 2016 – spiega il cavaliere del lavoro Giovanni Pomarico, presidente della Fondazione Megamark – il numero di partecipanti è quasi triplicato, segno che il nostro premio letterario si sta affermando, edizione dopo edizione, nel panorama editoriale dedicato agli scrittori esordienti. Oltre che la quantità, a crescere è anche l’importanza delle case editrici e, di conseguenza, la qualità delle opere in gara. La presenza quest’anno nella giuria degli esperti di un critico letterario, conferisce ulteriore autorevolezza al lavoro di lettura e selezione dei romanzi, che sta avvenendo in questi giorni».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Progetto Udito

Notizie del giorno

Trani e le sue processioni perdono il cane che fedelmente le accompagnava: Nerone lascia tutti dopo 14 anni di vita e amore Convocato per lunedì il consiglio comunale. Anna Di Bari surrogherà il defunto Nicola Lapi Centro storico di Trani, da giovedì prossimo le bonifiche dei muri imbrattati di via Dogana vecchia e Porta antica Igienizzazione delle strade di Trani, buona la prima ma con qualche auto di troppo sul percorso A Trani la terza sede dell'accademia Total look. Ed oltre la metà dei suoi allievi e allieve trovano lavoro Dopo Giffoni, la Compagnia del Cigno premiata domenica prossima a Trani nella finale del Giullare. E Cotroneo annuncia: «La seconda serie ci sarà» Estate di Trani 2019: The legend of Morricone il 27 agosto in piazza Duomo Trani, oltre 700 spettatori alla «prima» del Giullare. Ed «Io. La rinascita» emoziona con l'elogio della follia che è in ciascuno di noi Festival Il Giullare, stasera lo spettacolo “Il mondo è bello perché è vario” Diverse eccellenze tranesi premiate alla seconda edizione dell'Apulia Best Company Award 2019 Trionfo tranese al Festival "La nota d'oro", premiati quattro cantanti dell'accademia Arcadia Travel and work! Per 15 studenti dell'IISS Aldo Moro alternanza scuola-lavoro a Londra Al via il Beer Festival organizzato dal Santo Graal di Trani: venerdì prossimo, "Gli zii di Milano" Santo Graal, nel cuore dell'estate arriva il tributo a Woodstock Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Buona salute» Logos Festival, domani a Santa Geffa cinema tra gli ulivi con "Carnage" di Roman Polansky "La Puglia in forma di matematica", giovedì incontro gratuito al Castello Svevo di Trani Giovedì prossimo la prima edizione di “Sveva Classica 2019” al Palazzo delle Arti Beltrani A villa Guastamacchia la rassegna estiva “Aperti per ferie”, a cura di Auser Trani. Sabato prossimo serata Karaoke Non ci si perde in un labirinto se, a guidarci, è l'arte: a Palazzo Beltrani, fino al 6 settembre, la mostra «Imaginarium» Estate di Trani, allo chalet la mostra di Antonio Perla Al Polo museale di Trani prosegue fino al 4 agosto la mostra del fumettista Disney Giuseppe Sansone Trani T’Incanta, ritorna Calice di San Lorenzo con un doppio appuntamento. Tra le novità, la Festa della birra "Trani T'Incanta", tra gli appuntamenti tante mostre fotografiche Divertirsi con Xiao Yan in tour per Trani: «La città che gioca» tornerà, il 14 agosto, in villa comunale Oneri del contratto di quartiere, «nessun danno erariale certo»: la Corte dei Conti archivia le posizioni di quattro ex dirigenti del Comune di Trani Trani, fiamme in cucina in uno stabile del centro: i pompieri domano subito il principio d'incendio Trani, piccolo commercio in agonia. Unibat chiede un incontro urgente con l'assessora Nenna Memorial Lafiandra, vincono i magistrati. Il giudice di Trani Morelli migliore in campo, e Paracampo ricorda quel giorno in cui Morace lo stese con una ginocchiata Trani, in arrivo a Palazzo Palmieri la mostra “Collateral Identity” a cura di Davide Uria
PUBBLICITA' Progetto Udito