Soppressione del passaggio a livello, al suo posto senso unico di marcia in direzione Corato e passaggio pedonale. Presentato questa mattina il progetto

Un unico senso di marcia carrabile, direzione Corato, con un passaggio pedonale sempre attivo con sistema di videosorveglianza. È questo il progetto illustrato stamattina in Comune dal sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, e Giuseppe Macchia, Responsabile Ingegneria della Direzione Territoriale Produzione di Bari di RFI.

Secondo l'accordo RFI si occuperà dei lavori relativi alla soppressione del passaggio a livello di via de Robertis con la realizzazione del sottovia carrabile e pedonale nell'area sottostante il passaggio a livello, compresi i lavori di spostamento dei sottoservizi.

Il Comune corrisponderà a RFI un contributo per la realizzazione delle opere, del valore di oltre 380 mila euro.

Il sottovia veicolare e pedonale avrà un'altezza di 3,20 metri e sarà dotato di una piattaforma stradale (4,50 metri di larghezza) e di un marciapiede di almeno 1,50 metri.

È stata dunque presentata e sottoscritta l'appendice finale alla convenzione, maturata al termine di un confronto costante e proficuo tra il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, e la società RFI.

«Questo dialogo – commenta il sindaco Amedeo Bottaro - certamente non termina con la sottoscrizione del nuovo accordo visto che è ferma volontà dell'Amministrazione investire in opere strategiche dirette ad ulteriormente mitigare la soppressione del passaggio a livello. In particolare, stiamo ragionando con RFI per realizzare il prolungamento del sottopasso pedonale di stazione nonché per acquistare e riqualificare aree a ridosso della stazione non più strumentali all'attività di RFI. Sono convinto che siano tutte azioni realizzabili anche perché RFI in tutti questi anni ha sempre mostrato sensibilità e massima disponibilità nell'ascoltare le istanze dell'Amministrazione comunale di Trani. Chiuderemo il passaggio a livello solo 10 giorni prima l'inizio dei lavori».

«Con questo protocollo RFI conferma il proprio impegno a favore di un importante piano di eliminazione dei passaggi a livello, su tutto il territorio nazionale, per ridurre il rischio degli attraversamenti indebiti e incrementare la regolarità dell'esercizio ferroviario – ha dichiarato Marco Marchese, Responsabile Programmi di Soppressione dei Passaggi a Livello e Risanamento acustico di RFI. Il proficuo confronto avviato con il Comune di Trani porterà alla realizzazione di un'opera sostitutiva, condivisa con il territorio, che favorirà la connessione delle aree urbane, migliorando la qualità dei collegamenti stradali e la regolarità della circolazione ferroviaria a vantaggio di cittadini e viaggiatori».

«Avvieremo il progetto definitivo sulla base di questa soluzione - ha commentato l'ingegner Giuseppe Macchia - e poi procederemo con le gare. L'obiettivo è quello di concludere la fase di progettazione per l'estate e nel 2021 si può pensare a cantierizzare».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Centro Diagnostico Tranese

Notizie del giorno

È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Sospesi». Permane il prezzo promozionale di 1 euro Trani, uomo a piedi sulla 16bis. Arriva la Polizia locale e lui insiste: «Lasciatemi camminare» Coronavirus, calano i contagi nella Bat: oggi tre i nuovi positivi Coronavirus, con i nuovi 18 posti letto l'ospedale di Bisceglie diventa interamente «covid» Coronavirus, rimanere in casa anche il 1mo maggio? Il capo della Protezione civile: «Credo proprio di sì» Coronavirus, a Trani arrivano i varchi antiscampagnate. Bottaro: «Altri cinque vigili per una Pasqua senza furbetti» Controlli nella Bat: mercoledì 1241 persone fermate, 116 le sanzioni, 9 le denunce Coronavirus, l'assessore Briguglio precisa: «Diffidare da privati e false associazioni che raccolgono alimenti e fondi» Antica memoria dell'Addolorata: oggi in diretta streaming supplica, rosario e celebrazione eucaristica Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo: ieri illuminati di blu Palazzo Beltrani e il parco Santa Geffa Coronavirus, il Comune di Trani acquista duemila mascherine per 4.800 euro Coronavirus, anche nel carcere femminile di Trani si creano mascherine e dpi da riutilizzare Coronavirus, nuove restrizioni delle presenze in Tribunale: lavoro agile e personale in sede solo per le attività indifferibili e urgenti Coronavirus, 180mila euro a sostegno del reddito degli avvocati del Foro di Trani Coronavirus, allarme case di cura. Cgil Bat: «Serve un nucleo di coordinamento» Coronavirus: nasce «Adotta un anziano», la nuova iniziativa dell'Auser Trani per sconfiggere la solitudine Architetti, ingegneri e geometri della Bat: «Attivare le piattaforme telematiche» "A che calcio giochiamo?": oggi in diretta sulla pagina di Calcio club Umberto Calcagno, ex Polisportiva Trani Coronavirus, nella Bat dieci 10 nuovi casi di cui 2 a Trani. La Puglia supera quota duemila, calano i decessi e aumentano i guariti Buoni spesa a Trani, pubblicati avviso e modello di autocertificazione. Potete scaricarli anche da noi Coronavirus, istituito il conto corrente comunale per la raccolta fondi. Domani il disciplinare per i buoni spesa Nuovi parchi a Trani, in via Grecia il parco «sorpassa» gli alloggi ancora pieni di problemi: iniziato dopo, sarà finito prima Nuovi parchi a Trani, in quello di via delle Tufare ci sarà la Madonna degli scout L'impalcato del viadotto Trani centro sarà messo in sicurezza: così si spiegano i new jersey nell'area sottostante Coronavirus, associazione Orizzonti: al via il carrello solidale
PUBBLICITA' Incos