«Ma, io quel pezzo, l'ho già sentito». E se, invece, provaste ad ascoltarlo dal vivo? Questa sera, Gualazzi in concerto a Trani

Più la si ascolta, più si cercano eventuali ispirazioni alla base del suo successo. Qualcuno, scendendo di una o due ottave, ci ritrova qualcosa di «Fake», dei Simply Red.


Altri andando decisamente più indietro nel tempo, agli anni '70, riassaporano l'intro di «Zodiac», di Roberta Kelly, come pure le sonorità di alcuni dei successi di Alan Sorrenti. In realtà, come sempre accade, alla fine è successo è tutto suo, ed è targato Raphael Gualazzi.


«La fine del mondo», il suo nuovo e fortunatissimo singolo, è la probabile sintesi di tante esperienze che il musicista ha fuso e valorizzato in un pezzo di grande impatto sonoro e facile ascolto, diventato pietra angolare del suo non meno fortunato «Love life peace», il tour che oggi, domenica 10 settembre, alle 21.30, si fermerà a Trani, in piazza Duomo, per chiudere degnamente «Fuori museo», la rassegna di spettacoli estivi a cura della Fondazione Seca.


«Love life peace» è anche il titolo del novo album di Gualazzi, e chi possiede il cd non avrà potuto non notare che la confezione, aprendosi, diventa un pianoforte, lo stesso strumento che caratterizza fortemente testo e video de «La fine del mondo». Perché, in fondo, è proprio su quello che Gualazzi ha costruito le sue fortune, insieme con una voce molto duttile e da tanti paragonata a quella del «maestro» Franco Battiato, circostanza che Raphael ritiene un gran complimento.


Gran conoscenza della storia della musica, alta cifra stilistica, voce accattivante e sorriso ammiccante: la somma fa Gualazzi, il risultato è «divertimento assicurato». Durante il live, il «mastro concertatore» della Notte della taranta 2017, che ha pensato ed arrangiato tutte le musiche dello spettacolo, sarà accompagnato da sei musicisti polistrumentisti, con una sezione fiati (composta da tromba, sax e trombone), ed una ritmica (chitarra, contrabasso o basso elettrico, batteria). Raphael, ovviamente, sarà al pianoforte e spazierà tra i brani dell’ultimo album ed i successi contenuti nei precedenti, «Reality and fantasy» e «Happy mistake».


Il concerto di Gualazzi, come detto, chiuderà ufficialmente «Fuori museo», il cartellone estivo della Fondazione Seca apertosi con il Festival del jazz, a Bisceglie, e poi proseguito, all'ombra della cattedrale di Trani, con i concerti di Brunori Sas, Francesco Renga e Fiorella Mannoia.


Manifestazioni che servono, tutte, a valorizzare ulteriormente le attività del Polo museale di Trani, gestito dalla stessa Fondazione Seca ed aperto un anno e mezzo con le esposizioni di Palazzo Lodispoto, riguardanti il Museo delle macchine per scrivere e quello diocesano, ed il Museo ebraico Sant'Anna, dedicato alla storia dell'ebraismo a Trani e nel Mezzogiorno.


E chi sarà stato al concerto di Gualazzi potrà, conservandone il biglietto, visitare il Polo museale con un ticket di 2 euro, anziché 5. I biglietti per il concerto di questa sera sono tuttora disponibili in prevendita online, su www.bookingshow.it, www.ticketone.it, presso il Polo museale di Trani (piazza Duomo) e nelle rivendite abituali. Info, 0883 582470. 

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Avicola Colangelo

Notizie del giorno

Scontro treni, nel procedimento la Regione Puglia è parte offesa Estorsioni a Trani, prime condanne: cinque anni a Regano, quattro e mezzo a Presta. Riconosciuta per entrambi l'aggravante mafiosa Trani, rifatta la segnaletica di piazza Albanese: da oggi, tolleranza zero per chi parcheggi sugli stop Furto o rottamazione, da Trani Santorsola presenta la proposta di legge per richiedere il rimborso del bollo auto Giornata europea contro la tratta, anche l’Oasi 2 di Trani nel progetto “La Puglia non tratta – insieme per le vittime” Contro la dispersione scolastica, parte da Trani il progetto di Legambiente Puglia “Scuola corsara” Nasce il Movimento del buongoverno. Parole d'ordine, «trasversalità e amore per Trani» AGGIORNATO. Ragazzo resta solo in casa e fa incendiare un divano: paura in uno stabile del centro storico di Trani Consiglio comunale, tutti approvati i debiti fuori bilancio per 288mila euro. Bagarre per quella riferita alla cava fumante di Trani Santo Graal di Trani, domani sera i Paipers Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Asperger, oggi libro e incontro al Polo museale di Trani Il Polo museale di Trani torna al centro della musica: sabato prossimo, esibizione degli artisti La Nena e Zhero A Trani, fino a domani, incontri su "Sovvenire", il sovvenzionamento alla Chiesa cattolica Dino Risi di Trani, "decimo ciak" domani A Trani, sabato prossimo, torna la raccolta alimentare "Il cibo del sorriso" “Famiglie al museo”, a palazzo Beltrani altri due appuntamenti: il successivo, domenica prossima “Come salvare una vita” con il massaggio cardiaco: evento domenica prossima a Trani Trani, “Domeniche d’autunno a Boccadoro”: secondo appuntamento, domenica prossima "Giocosamente": ogni martedì, all'Anteas Trani, allenamento alla memoria Trani religiosa, da mercoledì a sabato prossimi la festa in onore di San Michele Arcangelo. Il programma È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Fuorigioco» Elezioni provinciali, da Trani in corsa solo Avantario e De Toma. Esclusa la lista con Barresi e Corrado Elezioni provinciali, Lima: «Auspico che il Pd di Trani faccia chiarezza» A Trani sempre più consiglieri assenteisti: il presidente Ferrante si sfoga e ne valuta la possibile decadenza Trani, partito il restauro degli storici pali ottocenteschi: Amet annuncia l'inizio dei lavori Giornata alimentazione, Coldiretti: «In Puglia, il cibo più buttato è lo yogurt scaduto» Concomitanza con il Trani maschile: domenica Apulia-Napoli a Bisceglie. E Scarcella voterà per il nuovo presidente Figc «L'ottavo peccato», della Lega navale di Trani, in evidenza alla 50ma Barcolana di Trieste
PUBBLICITA' Ottica Mazzone