Semaforo sulla Trani-Corato, i residenti: «Visto che lo rifarete nuovo, ricordatevi anche quello pedonale». Gli altri problemi irrisolti

Oltre la situazione di precarietà, che si prolunga ormai da un mese a causa del giallo lampeggiante rilasciato dall'impianto semaforico posto al crocevia fra via Sant'annibale Maria di Francia, via Primo Capirro, Strada statale per Corato e via Duchessa d'Andria, in quel punto sono molti i problemi che si accavallano.

Il tutto rende lo scenario particolarmente critico non soltanto per gli automobilisti, ma anche pedoni e residenti. In realtà, Amet ha fatto sapere che, a breve, l'intero impianto semaforico - ormai obsoleto a causa dell'irreperibilità sul mercato dei ricambi di una nuova scheda luce - sarà sostituito da uno nuovo con fari a led e sistema di alimentazione moderno, efficiente ed efficace.

L'occasione, però, dovrebbe essere utile anche per dotare l'impianto dei semafori pedonali, poiché l'attraversamento delle persone non è previsto né con segnaletica verticale, né tantomeno orizzontale: mancano le strisce, eppure sono numerosi coloro che lì attraversano la strada, sfidando di volta in volta il pericolo

I residenti, nell’esprimere preoccupazione per i tempi di realizzazione del nuovo impianto semaforico si chiedono «se in questi lavori sia compreso il semaforo pedonale ed il relativo attraversamento - dice il signor Antonio -, visto che da sempre tale impianto ne è sprovvisto. Tale mancanza, da anni segnalata alle varie amministrazioni, è un grave pericolo per tutti coloro che devono attraversare via di Francia e la statale. Oramai quell’incrocio, anche se di periferia, fa parte di una zona altamente residenziale, ma le uniche strisce pedonali presenti sono quelle poste all'uscita della chiesa della Madonna di Fatima: assurdo pensare di dover fare tanta strada per attraversare un incrocio».

Altro problema segnalato dai residenti è la segnaletica verticale: quella all’inizio di via Duchessa d’Andria è piegata da diverso tempo; quella verticale, relativa ai segnali d’obbligo e di divieto per i camion è assente o errata. Infatti, per chi proviene da Corato, la segnaletica indica correttamente che non si può svoltare verso via Duchessa d’Andria. Al contrario, per chi proviene da Trani, tale indicazione manca totalmente poiché posta sul palo del semaforo che fu abbattuto da un veicolo in occasione di un incidente. Inoltre, la stessa indicazione è errata per chi proviene da via Capirro.

Tutto questo induce in errore molti camionisti, che svoltano in via Duchessa d’Andria e, quando si accorgono dell’errore, compiono manovre pericolose per ritornare sui propri passi: durante queste, i mezzi pesanti urtano e piegano i pali della segnaletica e, pochi mesi fa, un camionista ha persino abbattuto il semaforo della strettoia di via Duchessa d’Andria. «Tra l’altro - fa notare sempre Antonio -, in città i segnali danneggiati vengono sostituiti in poche ore, mentre da queste parti vi è il nulla assoluto».

L'unico intervento concreto, negli ultimi mesi, è stato rappresentato dalla messa in sicurezza della pista ciclabile, invocato a gran richiesta dopo i frequenti incidenti a causa del cordolo pressoché invisibile.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Fondazione Seca

Notizie del giorno

Cambia mezza squadra, i risultati si vedono: Mesagne-Trani 3-1 AGGIORNATO. Trani, in via Superga, proprio nel giorno del mercato, una busta contenente urina Autismo, uniti è più facile: oggi, a Trani, l'inaugurazione della sede dell'associazione Contesto Ventimila malati di tumore l’anno in Puglia, nasce la Rete oncologica. Numero verde attivo dal 14 gennaio Natale di Trani, alla Vigilia ritorna la cena solidale per i meno fortunati Mercoledì prossimo il sindaco di Trani conferirà tre civiche benemerenze Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, stasera spettacolo in omaggio a Lucio Dalla Natale di Trani, oggi l'accensione delle luminarie a villa Telesio. Appuntamenti fino al 6 gennaio A Trani il teatro va a braccetto con i libri: dall'11 gennaio, la nuova rassegna dell'Impero con tre spettacoli in cartellone Trani, arrivano l'arco sterile e un nuovo ecografo. Avantario: «Il nostro ospedale continua a rafforzarsi» Al Polo museale torna il gospel: mercoledì prossimo la Fondazione Seca presenta Laura Wilson & Nù movement “Conoscere per cambiare”, prossimo appuntamento a Trani mercoledì prossimo. Si parlerà dei “Nuovi razzismi” AGGIORNATO. Maltempo a Trani, rinviata a venerdì prossimo la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Fino a oggi, a palazzo Beltrani, esposizione di Toni D’Addato Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Al via a Trani la raccolta di giochi per bambini meno abbienti Natale di Trani, fino al 30 dicembre collettiva d'arte presso l'associazione Arsensum Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII VIDEO. Trani religiosa, la festa liturgica in onore di Santa Lucia, vergine e martire Il Natale è cultura: presentata la rassegna “Trani sul filo”. Grande novità, il tendone da circo in piazza Gradenigo Natale di Trani, 6.000 euro all'associazione Orizzonti per la consegna di pacchi alimentari per gli indigenti «La sbarra sul tetto», a Trani e nei migliori passaggi a livello Fondi per gli impianti sportivi pugliesi, Trani la grande assente “Comuni ricicloni”, Fra le tante le città virtuose non c'è Trani: con il 20 per cento, siamo il penultimo capoluogo di Puglia per differenziata Parcheggi a Trani, il segretario sindacale aziendale Di Lernia: «La gestione deve restare pubblica» Diocesi di Trani, don Enzo De Ceglie nuovo delegato episcopale per la pastorale
PUBBLICITA' Euroffice